FOCUS TC - Serie C, 13^ giornata: la Top 11 del Girone C

Modulo: 3-4-3
01.12.2020 07:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Federico Guidi
TMW/TuttoC.com
Federico Guidi
© foto di Giuseppe Scialla

Anche alla tredicesima giornata del Girone C di Serie C continua la corsa della Ternana che vince in extremis con la Vibonese. Il Bari tiene il passo, battendo di misura il Catanzaro. Bene il Palermo, che piega il Monopoli. Vincono anche Catania e Foggia nelle partita alte della classifica, tre punti preziosi in coda per la Casertana.

Vediamo chi sono stati i migliori undici della 13^ giornata del Girone C: 

PORTIERE

Paolo Branduani (Catanzaro): nonostante la sconfitta di Bari, non si può non sottolineare la prova dell'estremo difensore giallorosso, che le prende praticamente tutte. Almeno due gli intervenuti miracolosi, oltre a diverse altre grandi parate, nulla può sull'eurogol di Antenucci. 

DIFENSORI

Alberto Almici (Palermo): realizza con freddezza dal dischetto, suo l'angolo sul quale arriva il raddoppio di Marconi e dai suoi piedi parte l'azione del 3-0 di Saraniti. Più determinante di così era impossibile. 

Luigi Carillo (Casertana): decide la sfida di Cava con uno splendido colpo di testa. Gioca da capitano non solo per la fascia ma anche come presenza in campo. 

Ciro Sirignano (Paganese): monumentale il difensore azzurrostellato, intelligenza tattica, pulizia negli interventi, grinta su tutti i palloni. Un incubo per gli attaccanti della Juve Stabia. 

CENTROCAMPISTI

Giovanni Pinto (Catania): prova di carattere e costanta per l'esterno rossoazzurro, sempre una certezza in proiezione offensiva, con i suoi inserimenti allarga la manovra sempre in maniera efficace e va anche vicino al gol in un paio di occasioni. 

Manuele Castorani (Virtus Francavilla): ancora una prova di qualità e secondo gol consecutivo per il centrocampista biancazzurro che, nonostante la giovane età, dimostra una personalità da calciatore navigato. 

Michele Rocca (Foggia): leader del centrocampo rossonero. Dai suoi piedi passato tutte le azioni degne di nota del Foggia e con grande freddezza trasforma il rigore che vale tre punti. 

Alessio Rasi (Vibonese): i rossoblu contro la capolista giocano una grande gara. Rasi si distingue per la continuità nell'arco dei 90' minuti, propiziando anche la rete di Plescia. 

ATTACCANTI

Mirco Antenucci (Bari): trova il jolly con un destro a giro da applausi. Ci voleva una giocata delle sue per battere un Branduani in giornata di grazia. L'attaccante biancorosso si conferma calciatore di categoria superiore. 

Daniele Vantaggiato (Ternana): il centravanti rossoverde ribalta con una splendida doppietta una gara che sembrava sostanzialmente persa. Prima si prende di prepotenza il pareggio e poi insacca, in pieno recupero, il pallone della nona vittoria consecutiva. 

Francesco Golfo (Juve Stabia): grande impatto dell'attaccante gialloblu, subentrato all'intervallo. Cambia volto all'attacco delle Vespe, che trovano linfa e brillantezza. Ce la mette tutta per mandare in gol i compagni e per poco non ci riesce. 

ALLENATORE

Federico Guidi (Casertana): per i Falchi è un momento delicato, la classifica è deficitaria e i risultati non arrivano con continuità. Ma la prova di Cava de' Tirreni riesce a dare seguito al bel successo di Francavilla e cancellare il KO col Bari. La Casertana è una squadra giovane, ma sta trovando la sua identità. Contro una diretta concorrente gioca con convinzione, idee, qualità. Mister Guidi non ha un compito facile ma sta dimostrando di avere in mano le redini di un gruppo che ha i numeri per risalire la china.