Top & Flop di Bisceglie-Trapani

10.02.2019 17:05 di Antonio Capizzi   Vedi letture
Costa Ferreira, Top Trapani
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Costa Ferreira, Top Trapani

Il Trapani si schianta contro il muro eretto dal Bisceglie, al “Ventura” termina 0-0 con i padroni di casa che muovono leggermente la classifica e sperando ancora nella salvezza. Tanta recriminazione in casa Trapani, i ragazzi di Italiano non hanno approfittato dell'occasione per accorciare sulla Juve Stabia, raccogliendo soltanto un punto contro un avversario assolutamente alla portata. Cerofolini e Dini non fanno parate da ricordare, partita molto equilibrata. L'occasione più ghiotta è di matrice Bisceglie, con Jovanovic che non è riuscito a mettere in rete il pallone da posizione molto comoda.

TOP

Maestrelli (Bisceglie). Prova di grande maturità del centrale del Bisceglie, che oggi aveva avversari molto scomodi come Nzola ed Evacuo. Tanta sicurezza nelle uscite difensive e presenza costante nell'anticipo sull'avversario; nel finale di secondo tempo intervento provvidenziale su Dambros letteralmente lanciato a rete, la sua scivolata è valsa il pareggio. PROVVIDENZIALE.

Costa Ferreira (Trapani). Grande prova del giocatore portoghese, in inusuale posizione da terzino destro ma garantisce comunque qualità e quantità al gioco dei suoi. Tante volte sul fondo, ma sempre ben contrastato dalla difesa avversaria, in particolare Giron che era il suo avversario diretto. Prova anche più volte da calcio piazzato, ma i suoi tiri sono sempre poco fortunati. BALUARDO.

FLOP

Jovanovic (Bisceglie). Tantissimo sacrificio lì davanti, ma poca concretezza sotto porta ed errore imperdonabile davanti a Dini. Ben servito da Risolo, non ha avuto la lucidità a freddezza per controllare il pallone e battere a rete. A metà ripresa viene sostituto da Cuppone, esce comunque tra gli applausi dei tifosi. SPRECONE.

Nzola (Trapani). Poco pungente l'angolano, mai bravo a trovarsi lo spazio giusto per pungere la difesa avversaria. Di fatto è preda facile di Maccarrone e Maestrelli, sempre bravi a prendere il tempo e non farlo girare mai. Ai punti sono zero le conclusioni verso la porta di Cerofolini. DISTRATTO.