Top & Flop di Catania-Potenza

19.01.2020 17:25 di Dario Conti   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Top & Flop di Catania-Potenza

Al 'Massimino' finisce in parità (1-1) il match tra Catania e Potenza. Succede tutto nel primo tempo, con il vantaggio ospite siglato da Ferri Marini al 15' al quale risponde al 33' Curiale, su penalty, concesso per un tocco col braccio di Giosa sul cross di Biondi. Nella ripresa i rossazzurri ci provano, ma calano di intensità rispetto ad un primo tempo ben giocato. E' il Potenza a confezionare l'occasione più nitida nel secondo tempo, con il piatto destro di Coccia respinto da Furlan. Da segnalare l'esordio in maglia rossazzurra di Curcio e Vicente, il primo che va vicino al vantaggio con un colpo di testa di poco alto, su cross dalla sinistra di Di Molfetta. Con questo pareggio i rossazzurri salgono a 30 punti, mentre gli ospiti si portano a 40. Fra tre giorni si torna in campo per il recupero della prima giornata di ritorno: il Catania ospiterà questa volta l'Avellino alle 15, mentre il Potenza andrà a sfidare al 'Pinto' la Casertana (h. 20.45). Ecco i top e flop del match:

TOP

Curcio (Catania): il trequartista entra bene, all'esordio in maglia rossazzurra, e mostra subito grande voglia di incidere sulla gara. Si fa vedere dai compagni e gli capita una grossa chance di testa sul cross di Di Molfetta, l'unica di un secondo tempo in calo, nonostante i cambi. PERSONALITA'.  

Coccia (Potenza): molto bene il centrocampista sulla corsia di sinistra che mette in apprensione la retroguardia rossazzurra con la sua velocità. Confeziona l'occasione più ghiotta di un secondo tempo combattuto, ma in cui nessuna delle due squadre riesce a prevalere sull'altra. MOTORINO

FLOP 

Barisic (Catania): partita volenterosa dell'attaccante nel primo tempo, in cui però la sua (forse) troppa voglia di fare lo porta a perdere oltremodo palloni in mezzo al campo o a sbagliare la giocata per il compagno. Con Calapai l'intesa non è delle migliori. Nella ripresa si vede poco e nulla, un po' come tutta la squadra che prova a cambiare l'inerzia del match. DA INQUADRARE.  

Approccio alla gara (Potenza): ci si aspetterebbe qualcosa di più nei primi minuti e invece la formazione di mister Raffaele attende un po' l'avversario. Poche note negative nel complesso per una squadra, che ormai non è più una sorpresa. BENE, MA NON BENISSIMO..