Top & Flop di Catania-Turris

22.11.2020 16:55 di Dario Conti   Vedi letture
Tascone, top Turris
TMW/TuttoC.com
Tascone, top Turris
© foto di Carlo Giacomazza/CGP Photo Agency

Al “Nobile” finisce a reti inviolate il match valevole per la dodicesima giornata del girone C di serie C tra Catania e Turris. Il primo tempo è dei padroni di casa, che creano diverse chance con Biondi, che non inquadra lo specchio della porta, prima con un piatto sinistro, su assist di Pecorino, e poi di testa sul cross di Pinto. Nel mezzo anche le conclusioni da fuori tentate da Claiton (con deviazione ospite) e Maldonado, sulle quali è attento Abagnale. I campani sono più attendisti nella prima frazione e solo nel secondo tempo escono fuori dal proprio baricentro, con il destro a giro a lato di poco di Franco e la girata di Romano, che impegna per la prima volta Martinez. Il Catania cerca il gol, ma nei secondi 45’ è il solo Reginaldo ad impegnare un ancora una volta attento Abagnale su punizione. Arriva così un punto a testa, che soddisfa più gli ospiti, in vista del recupero infrasettimanale a Palermo. In classifica gli etnei si portano a 13 punti, mentre i campani salgono a 17, a pari merito con la Juve Stabia. Ecco i top & flop del match:

TOP

Welbeck e Pecorino (Catania): la mezzala lavora molto bene, aggredendo bene gli spazi e dando il là alla manovra, anche se in maniera un po’ frettolosa ed imprecisa. Buona anche la prova dell’attaccante, al quale non capitano tante occasioni, ma ha il merito di lavorare per i compagni e di provarci da solo nel s.t. prima della sostituzione. Si confermano, dopo la gara contro la Vibonese, anche se questa volta non arrivano gol. LOTTATORI.

Tascone ed Esempio (Turris): con un tempo per parte i due si rendono protagonisti nell’arco dei novanta minuti. Gara di sostanza per il centrocampista, che fa il giusto filtro tra difesa e attacco. Nel secondo tempo sugli scudi il terzino, provvidenziale in chiusura in un paio di sortite avversarie pericolose e sempre attento a leggere le situazioni. ROCCIOSO e DILIGENTE.

FLOP

Secondo tempo (Catania): i rossazzurri fanno la gara nella prima frazione, ma nei secondi 45’ si gioca poco e in molti sembrano risentire dell'impegno di tre giorni fa. I cambi non raddrizzano l’andamento del match. Tra questi Izco, che commette un paio di ingenuità. IN CALO.

Fase offensiva nel p.t. (Turris): campani bravi a far densità e a concedere il giusto nei primi 45’, ma dalle parti di Martinez non arriva alcun pericolo. Va un po' meglio nella ripresa, anche se si vede un gioco piuttosto spezzettato. BENE, MA NON BENISSIMO.