Top & Flop di Catanzaro-Foggia

05.12.2021 14:05 di Valentino Bonetti   vedi letture
Vazquez (TOP Catanzaro)
TMW/TuttoC.com
Vazquez (TOP Catanzaro)
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Si è chiusa sul risultato di 2-0 la sfida tra Catanzaro e Foggia, giocata alle 12 allo stadio “Nicola Ceravolo” e valevole per la 17^ giornata del Girone C. Vittoria che consente ai giallorossi di portarsi a 28 punti in classifica, mentre il Foggia rimane a quota 24. Per il suo debutto sulla panchina giallorossa, Vincenzo Vivarini (subentrato in settimana ad Antonio Calabro) si affida ad un 3-5-2 con la coppia Cianci e Vazquez in attacco supportati dagli inserimenti di Bombagi. Ospiti schierati da Zeman con il consueto 4-3-3. Unica novità rispetto al 5-2 sulla Vibonese il rientro di Di Pasquale in difesa con Girasole che si accomoda in panchina. Dopo due gialli nel giro di un minuto (9') per due giocatori del Foggia (Gallo e Garattoni) all'11' il Catanzaro va vicinissimo al vantaggio: cross di Vazquez per il tuffo di testa di Cianci, la palla sbatte sul palo e poi su Volpe terminando la sua corsa in calcio d'angolo. Al 18' altra occasione per il Catanzaro, ma Welbeck si fa ribattere la conclusione da ottima posizione. In chiusura di primo tempo il Catanzaro trova il gol del vantaggio: cross da sinistra di Welbeck, sponda di petto di Cianci e destro vincente di Vazquez. La ripresa si apre con una doppia sostituzione effettuata da mister Zeman, il quale cambia completamente la corsia di destra: fuori Garattoni e Tuzzo, dentro Martino e Merkaj. Al 49' gli ospiti si rendono pericolosi con un colpo di testa di Ferrante respinto da Gatti, prima che Branduani agguanti la sfera in presa alta. Replica il Catanzaro al 58' con un sinistro di Vazquez messo in corner da Volpe. Il Catanzaro raddoppia al 72': punizione battuta da Vandeputte dalla trequarti destra, doppia deviazione di Di Pasquale e Sciacca con ultimo e sfortunato decisivo tocco da parte del capitano rossonero con la testa. All'80' c'è uno scontro aereo tra Vazquez e Di Pasquale ed entrambi devono abbandonare il terreno di gioco. Non succede più nulla e così il Catanzaro può festeggiare i primi 3 punti della gestione Vivarini.

Ecco top e flop della gara appena conclusa:

TOP:

Federico Vazquez (Catanzaro): Vivarini schiera l'attacco pesante e la prestazione dei suoi attaccanti premia la scelta del mister perché entrambi sono protagonisti del match con iniziative e conclusioni verso la porta. La scelta del top cade sul numero 9 per il gol decisivo ma il suo compagno di reparto, con il quale mostra una buona intesa, è altrettanto sugli scudi. IRA DI DIO

Giacomo Volpe (Foggia): prestazione positiva per il portierone rossonero, il quale in più di un'occasione nega la rete agli avanti giallorossi. Decisivo al 39' sul tocco ravvicinato di Cianci ed al 58' sul sinistro di Vazquez. Deve arrendersi allo stesso numero 9 ed un tocco sfortunato di un compagno, ma la prestazione è comunque più che sufficiente, anche se rischia la frittata al 67' quando il direttore di gara non vede il suo tocco con la mano fuori area che è comunque impercettibile e non decisivo perchè Cianci si era fermato. (QUASI) INSUPERABILE

FLOP:

Nessuno nel Catanzaro: Vivarini non aveva precedenti confortanti al debutto da subentrato in panchina, ma la sua squadra quest'oggi gioca con gli occhi della tigre mettendo in mostra anche qualche buona giocata in fase offensiva, dove gli attaccanti duettano bene, come da lui auspicato ieri in conferenza stampa. BUONA LA PRIMA!

Garattoni-Tuzzo (Foggia): la squadra di Zeman nel corso del primo tempo soffre tantissimo le iniziative portate dal Catanzaro da sinistra e così il tecnico boemo decide di cambiare completamente la corsia di destra ad inizio ripresa. BOCCIATI