Caro Marani le scrivo così m'intrattengo un po'... Le sei domande che vorrei porre al presidente della Lega Pro

01.12.2023 00:00 di Luca Bargellini Twitter:    vedi letture
Caro Marani le scrivo così m'intrattengo un po'... Le sei domande che vorrei porre al presidente della Lega Pro

Mancano oramai poche settimane alla fine di questo 2023, un anno pieno di cose belle, ma anche di problemi mai risolti. Con la consapevolezza che in una categoria come la Serie C le prime finiranno presto nel dimenticatoio e i secondi si ingigantiranno sempre di più. Una peculiarità, questa, che conosce bene chiunque abbia un minimo di familiarità con l’universo della Lega Pro. Ecco allora che emerge sempre più la voglia, da parte mia, di capire quale sia il pensiero sui “temi caldi” della terza serie, di chi ha le mani sul volante di questo movimento: Matteo Marani. Ecco perché nel mio piccolo, voglio giocare a carte scoperte con il numero uno di Via Jacopo da Diacceto mettendo nero su bianco le domande che gli farei in occasione di un’intervista che non so se ci sarà mai.

- Si continua a parlare di riforme davanti ai microfoni. Ogni lega parla dei propri problemi e di quanto sia impossibile andare avanti così, ma qualcuno sta trattando davvero? S siamo ancora a mostrarsi i muscoli a vicenda? Perché ai tifosi è questo il messaggio che arriva.

- Entrando nel merito dei problemi della Serie C, uno dei più gravi è quello legato agli impianti. Pensa sia possibile instituire un tavolo di confronto con il Credito Sportivo, ente solitamente impegnato nel sovvenzionare determinati progetti, per dare una svolta agli stadi della terza serie?

- Quest’anno, più che in passato, è emerso il tema dei tanti calciatori over che, seppur ancora nel pieno della propria carriera, sono costretti a cercar fortuna altrove o addirittura a smettere perché le società puntano sull’utilizzo degli under più per i compensi derivanti dal minutaggio che da reali qualità degli stessi. Crede sia il momento di cambiare qualcosa? Quali sono i contatti sul tema con l’AIC?



- Purtroppo in questo avvio di stagione si è parlato più delle vicissitudini dell’Alessandria in ambito societario che per quanto fatto dai Grigi in campo. Che idea si è fatto?

- Tema seconde squadre. In estate dopo anni di solitudine della Juventus è arrivata l’Atalanta. Chi sono, se ci sono, le società di Serie A interessate a prendere parte a questo progetto? Il loro inserimento nei gironi di Lega Pro avverrà sempre “a completamento di organico” oppure c’è la possibilità di una variazione del regolamento?

- Lei è in carica dal 9 febbraio scorso dopo aver vinto le elezioni indette dopo il passo indietro di Francesco Ghirelli. Si sente soddisfatto di quanto fatto finora nei suoi mesi da presidente? Pensa che per attuare il suo progetto per la Serie C sia necessario più tempo di quello che il suo attuale mandato le consente?

PS: se qualcuno degli utenti di TuttoC.com avesse altre domande da porre al presidente della Lega Pro sarei ben felice di leggerle. Basta cliccare sul mio nome sotto la foto di questo articolo. Vi aspetto!