Ecco cosa cambia con la fusione Dazn-Eleven. Il 2023 sarà l’anno chiave mediatico per la Serie C

29.09.2022 00:00 di Nicolò Schira Twitter:    vedi letture
Ecco cosa cambia con la fusione Dazn-Eleven. Il 2023 sarà l’anno chiave mediatico per la Serie C
TMW/TuttoC.com

E poi non dite che non ve l’avevamo detto: era il 25 agosto quando svelammo in anteprima assoluta le grandi manovre di Dazn per assorbire e inglobare Eleven Sports (LEGGI QUI). Detto, fatto: il passo è stato breve. Un mesetto per passare alle cose formali con tanto di annunci ufficiali. Adesso servirà qualche settimana per assestare il tutto, ma intanto ci sono gli studi nuovi di zecca in zona Cologno Monzese che Eleven Sports potrà usare per nuove trasmissioni/format. A partire dal ParliamoC e 4 Chiacchiere che tanto bene hanno fatto nella scorsa stagione. La base di partenza per creare nuove rubriche e approfondimenti dedicati alla terza serie. Almeno questa è la speranza che accompagna tutti gli appassionati e gli addetti ai lavori della C. Anche in zona via Jacopo da Diacceto, dove la Lega Pro ad esempio ha incassato con stupore e delusione la mancata riproposizione del Match of the Week. Una vetrina speciale per una gara a giornata con ospiti e interviste pre e post partita live che erano piaciute molto a club e giocatori. Con la regia della stessa Lega visto che il progetto era stato partorito dal vicepresidente Marcel Vulpis. Chissà se ne prossime settimane rifiorirà come merita o se invece sarà l’ennesima occasione persa. Con la B ai minimi storici come vetrina mediatica (siamo quasi allo zero per format e trasmissioni di approfondimento nelle varie emittenti e piattaforme) la Serie C deve prendersi quello spazio nei pallinsesti. Adesso o mai più. A Firenze lo sanno: troveranno in Dazn il partner giusto per realizzare questi progetti oppure come dicono i più maliziosi il broadcaster ha rilevato Eleven solo per meglio posizionarsi nei mercati di Belgio e Portogallo dove la piattaforma di Andrea Radrizzani era leader? Lo scopriremo presto...