IL GIORNO DELLA DOPPIA ESCLUSIONE. LE 60 SQUADRE E IL TEST DELL’ANATRA: RIDUZIONE DEL FORMAT UNICA STRADA PER IL FUTURO

Nasce a Bari il 23.02.1988 e di lì in poi vaga. Laurea in giurisprudenza, titolo di avvocato e dottorato di ricerca: tutto nel cassetto, per scrivere di calcio. Su TuttoMercatoWeb.com
06.02.2019 00:00 di Ivan Cardia   Vedi letture
IL GIORNO DELLA DOPPIA ESCLUSIONE. LE 60 SQUADRE E IL TEST DELL’ANATRA: RIDUZIONE DEL FORMAT UNICA STRADA PER IL FUTURO

Maltempo su Matera e Piacenza. Almeno sul piano calcistico. Dopo tanto attesa, oggi la FIGC dovrebbe escludere Matera e Pro Piacenza dal campionato. Nessuna esultanza, sia chiaro: è un fallimento di tutti. Il rischio che non sia finita qui, poi, c’è: Cuneo e Lucchese devono decidere cosa fare, per ora è una prospettiva nettamente lontana, ma 350 mila euro di multa a questo punto della stagione sono una mazzata non indifferente.

Fuori Matera e Pro: giusto così. I lucani in due anni hanno rimediato 45 punti di penalizzazione: i problemi nascevano da prima della gestione attuale. Però quando il presidente Lamberti dice che mandare in campo ragazzini della Berretti è stato anche un modo per dar loro visibilità si scade nel ridicolo, per usare un eufemismo. La doppia esclusione è l’ultimo lascito di una gestione commissariale che non possiamo non definire disastrosa: semplicemente, non dovevano iscriversi al campionato.

Le nuove regole basteranno a evitare nuovi casi analoghi? Ce lo auguriamo tutti, il dubbio resta. Come resta un’idea di fondo: che la porta aperta da Gravina vada sfruttata. La FIGC ha dato alle singole leghe la possibilità di ridurre il proprio format. La B ha preso la palla al balzo: 20 squadre. La A non sembra particolarmente propensa: non un bellissimo segnale per il sistema, ma tant’è.

La C non ha grosse alternative. Negli ultimi anni le 60 squadre sono state quasi sempre un miraggio. Se non all’inizio, sicuramente alla fine del campionato. James Whitcomb Riley, poeta statunitense di fine ‘800, gettò le basi del test dell’anatra: “Se sembra un'anatra, nuota come un'anatra e starnazza come un'anatra, allora probabilmente è un' anatra”. Applicato alla terza serie: se a 60 squadre non ci si arriva mai, vuol dire che quello è un problema. Forse non Il Problema, di sicuro una questione da risolvere. Superando qualche mal di pancia, facendo i conti con la realtà: i soldi sono finiti, il tempo per i rimedi non estremi anche.