IL PROTAGONISTA DELLA SETTIMANA - QUANDO IL SOGNO DIVENTA REALTA’: LA NOTTE MAGICA DI BIRINDELLI JR

10.03.2019 00:00 di Marco Pieracci  articolo letto 1316 volte
IL PROTAGONISTA DELLA SETTIMANA - QUANDO IL SOGNO DIVENTA REALTA’: LA NOTTE MAGICA DI BIRINDELLI JR

Segnare il primo gol tra i professionisti con la maglia della propria squadra del cuore sotto quella Curva dove, fino a qualche anno prima, si andavano a vedere le partite. Un sogno nel cassetto di molti che Samuele Birindelli ha realizzato martedì sera, al minuto 88 di Pisa-Pro Vercelli, regalando al Pisa un successo in rimonta fondamentale nella risalita verso le zone nobili della classifica. Lui che, in una recente intervista, aveva dichiarato di preferire di gran lunga gli assist alle reti, dopo una tale emozione probabilmente avrà avuto modo di ricredersi. La sua corsa irrefrenabile, verso il settore caldo del tifo dopo aver segnato da subentrato e per giunta di testa, non proprio la specialità della casa, è la chiusura di un cerchio.

Per chi segue da vicino le vicende del club toscano, Birindelli può sembrare quasi un veterano avendo già collezionato quasi 70 presenze tra B e C con i colori della sua città ma a volte ci si dimentica che deve ancora compiere 20 anni. A lanciarlo tra i grandi quando era poco più che 17enne fu Gennaro Gattuso, il primo a intravederne le potenzialità ed a spendere pubblicamente parole importanti nei suoi confronti. Un cognome pesante da portare sulle spalle, visto che il padre Alessandro ha vissuto undici stagioni di grandi successi (e cadute come la dolorosa retrocessione d'ufficio) con la Juventus ed un paragone che probabilmente ha creato troppe fin troppe aspettative e critiche esagerate verso le sue prestazioni sul campo considerando la giovane età e gli enormi margini di miglioramento.

Chi non ha mai avuto dubbi sulle sue effettive capacità è la società nerazzurra che lo ha blindato in tempi non sospetti, rifiutando tutte le offerte arrivate per il suo cartellino ed ora si gode la crescita del ragazzo, uno dei prospetti più interessanti della categoria.  Anche il fastidioso problema dei crampi che lo ha limitato non poco nelle prime due stagioni, sembra ormai definitivamente risolto. Per un sogno che si avvera ce ne sono subito di nuovi ancora da realizzare. Due su tutti: riportare il Pisa in Serie B e spiccare il volo verso una carriera luminosa.