INTERVISTA TC - Ad Catania: "Viterbese fuori luogo. E sugli esclusi..."

17.09.2019 19:30 di Sebastian Donzella Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
INTERVISTA TC - Ad Catania: "Viterbese fuori luogo. E sugli esclusi..."

Le esclusioni eccellenti, le polemiche post-Viterbese, l’inizio del campionato. Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Catania, in esclusiva a TuttoC.com fa il punto della situazione.

Biagianti, Bucolo e Marchese esclusi per motivi disciplinari. E non verranno rimpiazzati. Non sarà un problema a livello tecnico?
“Non lo è perché avevamo una rosa di 27 elementi. Quindi, da un punto di vista tecnico, questa vicenda ci tocca poco e niente. Noi abbiamo avviato l’iter in federazione, seguiremo tutta la trafila e sarà cura dell’organo giudicante stabilire i vari collegi”.

Parliamo di tre giocatori a lungo legati alla sua figura e al Catania.
“La delusione non potrebbe non esserci. Però gli interessi della società e il rispetto delle regole vengono prima di ogni cosa”.

La Viterbese si è lamentata a lungo del rigore concesso al Catania. Chiedendo anche un incontro con Ghirelli.
“Mi sembra stucchevole questo reclamare a ogni piè sospinto su presunti torti. Non riesco a capire perché gli arbitri dovrebbero favorire una squadra anziché un’altra. Gli arbitri sono messi là per dirigere, lo fanno anche bene e hanno ampi margini di crescita. Certi atteggiamenti non servono assolutamente a nulla e mi sembrano anche abbastanza fuori luogo. Prendiamo atto dello sfogo e chiaramente ci permettiamo di dissentire”.

Dopo 4 partite siete a un punto dalla vetta. Però 6 gol incassati forse son tanti...
“Effettivamente bisogna trovare un equilibrio maggiore che ci possa permettere di prendere meno gol. Però siamo ancora all’inizio, nulla è definitivo, tutte le squadre sono in evoluzione e anche noi lo siamo”.