INTERVISTA TC - Carpi, Biasci: "Stop sul più bello, ci rifaremo ai playoff"

19.06.2020 17:00 di Antonino Sergi   Vedi letture
© foto di Gianni Barbieri
INTERVISTA TC - Carpi, Biasci: "Stop sul più bello, ci rifaremo ai playoff"

Se il Carpi è stata una delle più belle realtà di questa Serie C il merito è anche e soprattutto di Tommaso Biasci, l'attaccante biancorosso infatti ha trovato continuità di prestazioni e tanti gol importanti. Quattordici le reti messe a segno, una valore aggiunto per la squadra di Riolfo in attesa di giocarsi i playoff. L'attaccante del Carpi è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com aspettando gli spareggi promozione.

E' stata una stagione più che sorprendente, vincendo quella partita che vi mancava potevate andare a meno cinque dal Vicenza. Forse preferivate terminare il campionato invece di giocare solo i playoff.
"Sì, soprattutto per il momento di forma in cui eravamo. Venivamo da due grandi vittorie contro Reggiana e Piacenza, purtroppo c'è stato questo inconveniente del virus però ovviamente avremmo preferito terminare il campionato con dodici partite a disposizione. Siamo mentalizzati e concentrati per rifarci ai playoff".

Possiamo affermare che il Carpi è stata la squadra più divertente della Serie C?
"Eravamo una squadra completamente nuova tranne quattro che erano rimasti dall'anno scorso, andando avanti si è creato un bel gruppo dentro e fuori dal campo. Ci siamo interrotti nel momento in cui ci stavamo divertendo di più".

Poi il tuo 2020 era cominciato alla grande, soltanto Immobile nel nuovo anno aveva segnato più di te.
"Personalmente, in questo 2020, stava andando tutto molto bene. Spero e cercherò di proseguire questa striscia positiva".

Ti aspettavi una stagione del genere specialmente dal punto di vista realizzativo?
"Dopo due anni a Carrara dove mi ero trovato molto bene è arrivata la chiamata del Carpi, c'è voluto un mese per ambientarmi poi avevo voglia di una nuova avventura. L'intenzione di fare bene c'era, stava andando tutto molto bene". 

Visto come è andato il campionato, il Carpi può giocare per vincere questi playoff?
"Vogliamo ripartire da dove abbiamo concluso poi ci sono tante squadre che a nomi potevano vincere il campionato. In questi playoff tanti valori si azzereranno, le squadre con tanta esperienza possono dare fastidio. Se riusciamo a riprendere quel cammino e da quel gruppo possiamo fare bene".

A detta di diversi addetti ai lavori, vista la lunga pausa, i valori si azzerano adesso?
"E' esattissimo. E' difficile stare fermi tre mesi, ci siamo allenati ma è stato tutto diverso. Nella prima partitina dopo tre mesi sembravamo dei bambini che correvano su e giù. Tornando ai playoff non ci saranno favorite, tante partite saranno decise da episodi. Noi proveremo a sbagliare di meno per arrivare fino in fondo".

Anche se senza pubblico, ti affascina questo mini torneo per la quarta promozione?
"Quando ci hanno detto che avremmo dovuto fare questo mini Mondiale per giocarsi la Serie B eravamo tutti contenti, speriamo di finire quello che di buono era stato incominciato. C'era la voglia da parte di tutti di finire questa stagione ed avere un verdetto finale. E' molto emozionante".

Vorresti fare una promessa ai tuoi tifosi?
"Niente promesse. Lasceremo ogni goccia di sudore sul campo come stiamo facendo da inizio anno. Ci sono state belle parole da parte di tutti, adesso dobbiamo lasciarle da parte e dimostrare tutto sul campo".