INTERVISTA TC - Fautario: "Renate sorprendente, Monza ora al top"

20.09.2019 07:30 di Claudia Marrone Twitter:    Vedi letture
© foto di Luca Marchesini/TuttoLegaPro.com
INTERVISTA TC - Fautario: "Renate sorprendente, Monza ora al top"

Appese le scarpette al chiodo, per Simone Fautario è il momento di iniziare una nuova avventura, come collaboratore nel settore giovanile dell'Inter: una mission che parte dei giovani. Ma con l'attenzione sempre rivolta anche al calcio professionistico.
Proprio l'ex difensore ha parlato ai microfoni di TuttoC.com.

Nuova avventura, dall'altra parte della barricata: perché la scelta di partire come collaboratore dell'Under 13 dell'Inter?
"Negli ultimi 2 anni spesso pensavo a cosa mi sarebbe piaciuto fare dopo il calcio giocato, e il cuore mi riportava sempre a pensare quando ero un ragazzino spensierato che nn vedeva l'ora di giocare nelle varie giovanili: era un ricordo pieno di entusiasmo e quindi da li son partito, con i giovani. Farlo poi per un settore giovanile cosi blasonato è qualcosa di speciale per me, che ho fatto svolto proprio all'Inter la mia trafila".

Un "calcio dei grandi" sempre più particolare: cosa vorresti trasmettere a chi si avvicina a questo mondo?
"Quello che mi piacerebbe trasmettere è l'amore e il sacrificio che serve costantemente per migliorarsi. Al giorno d'oggi le nuove generazioni hanno tutto pronto, ma ci vuole invece sacrificio e attaccamento in primis, poi bisogna essere coraggiosi perché è il coraggio ti porta a fare".

Si guarda però al campo. Monza unico club a pieno punteggio: una sorpresa?
"Sorpresa no, ma il campionato è lungo. E' chiaro che l'avvio è stato più che positivo, ese riusciranno a vincere spesso in casa, senza perdere fuori, op comunque limitando drasticamente i ko, otterranno quella continuità che serve per vincere campionato".

Ci sono altre formazioni che, nel bene o nel male ti hanno impressionato?
"Sinceramente ho seguito poco questo avvio di campionato di Serie C, il mio nuovo impiego mi ha assorbito molto, però ho visto il Renate un paio di volte e mi ha impressionato in positivo, soprattutto mister Diana: ha un modo di operare innovativo e coinvolgente".

Ancora senza troppo seguito il progetto squadre Under 23: perché?
"Discorso semplice. Credo che fino a quando ci saranno le categorie "primavere" in pochi utilizzeranno le formazioni under 23".