INTERVISTA TC - Grosseto, Magrini: "Playoff? Ci davano per retrocessi"

19.04.2021 21:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
INTERVISTA TC - Grosseto, Magrini: "Playoff? Ci davano per retrocessi"
TMW/TuttoC.com
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Il Grosseto ha ottenuto una gran salvezza. E adesso proverà a conquistare i playoff. TuttoC.com ha intervistato il tecnico dei maremmani, Lamberto Magrini.

La vittoria di ieri con la Pro Sesto vi proietta nei playoff?
"Ieri è stata una gara importante: in caso di sconfitta ci saremmo avvicinati ai playout, vincendo oltre alla salvezza tranquilla c'è anche la possibilità di entrare nei playoff. Ora siamo lì e dobbiamo provare ad arrivarci. I ragazzi si meritano di avere questa possibilità anche perché ad inizio stagione eravamo la squadra maggiormente accreditata per la retrocessione. Tanti dei miei ragazzi erano alla prima esperienza tra i professionisti e venivano dall'Eccellenza: hanno mostrato di avere grande fame".

Matelica e Grosseto due outsider e due rivelazioni importanti. Entrambe potrebbero diventare protagoniste ai playoff.
"Sono molto contento anche per Matelica: il direttore è un mio amico e parliamo di una società seria che ha programmato il campionato con passione pur essendo una piccola cittadina. Questo è il bello del calcio. Grosseto sicuramente ha una pressione diversa ma sicuramente aveva priorità diverse: la proprietà aveva chiesto di curare prima il budget per tenerlo in regola. Siamo stati bravi come società, staff e piazza a portare in alto il Grosseto".

In un  anno caratterizzato dal Covid.
"Un'annata sicuramente particolare, anche con grandi difficoltà visto che non c'erano i tifosi. E con spese importanti anche per i tamponi. Inoltre il girone A ha preso la metà del valore del minutaggio del girone C".

Ora derby con la Pistoiese.
"Sicuramente una partita non facile: loro devono fare punti perché rischiano la retrocessione diretta. Sarà sicuramente una bella gara, loro hanno voglia di rimanere in C".

Recuperete infortunati?
"Moscati probabilmente potrà giocare, ieri era in panchina. Non dall inizio ma sicuramente potrà subentrare. Ritroveremo Scafini, classe 2001 di grande prospettiva ma non Gorelli a causa di un infortunio importante".

Annata negativa per le toscane viste le classifiche...
"Io ho sempre considerato la regione Toscana una delle più importanti a livello calcistico. Il Livorno ha risentito della situazione proprietaria, la Lucchese il fatto di essere una neopromossa. La Pistoiese mi meraviglia: ho visto il secondo tempo a Novara, facendo bene. Ora ha due gare per uscire da questa situazione. E l'Arezzo, nell'altro girone, ha cambiato molto dal punto di vista societario e anche molti giocatori".