INTERVISTA TC - Maspero: "Non mi aspettavo altri casi Pro Piacenza"

16.10.2020 19:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
© foto di Marcello Casarotti/TuttoLegaPro.com
INTERVISTA TC - Maspero: "Non mi aspettavo altri casi Pro Piacenza"

Il tecnico Riccardo Maspero, intervistato in esclusiva da TuttoC.com, parla della situazione della terza serie e delle tante incertezze di questo periodo. “È brutto vedere scomparire una società importante come il Trapani in una terra, la Sicilia, dove c’è tanta voglia di calcio”, il pensiero dell’ex Giana Erminio e Mantova per la piazza granata.

A Livorno la situazione non è delle migliori.

“La situazione del Livorno è poco chiara, non riesco a capire chi è al timone e la spartizione delle quote”.

C’è passato quand’era alla guida della Pro Piacenza, come vive la squadra una situazione del genere?

“La squadra vive male una situazione del genere. Noi allenatori cerchiamo di tenere i ragazzi sotto pressione facendogli capire di essere professionisti nonostante i problemi, ottimizzando al meglio i tempi a disposizione, così da, se le cose dovessero andare male, poter essere considerati da altre società. Siamo professionisti, dobbiamo dare il massimo fino all’ultimo per la maglia che portiamo indosso”

Come poter isolare il gruppo dalle tante voci esterne?

“In una situazione del genere isolarsi è dura, puoi soltanto tentare di concentrarti sul campo e pensare a quello”.

Dopo il caso Pro Piacenza ecco Trapani, la situazione poco chiara del Livorno e le mancate iscrizioni di Siena e Sicula Leonzio.

“Pensavo che occasioni del genere non sarebbe più capitate, quello è stato l’apice di cosa non debba essere il calcio. Non capisco perché si arrivi a queste situazioni. Prima di muoversi una società dovrebbe essere a posto coi conti, così si eviterebbero situazioni come Livorno e Trapani con giocatori e allenatori in mezzo alla strada a campionato in corso”.