INTERVISTA TC - Monterosi, Costantino: "Siamo in crescita, passi in avanti enormi"

06.10.2021 11:00 di Antonino Sergi   vedi letture
INTERVISTA TC - Monterosi, Costantino: "Siamo in crescita, passi in avanti enormi"
© foto di Ivan Benedetto/Uff. Stampa Pro Vercelli

Dal Girone A al Girone C ha ricominciato da dove aveva lasciato: il gol. Seconda rete stagionale per Rocco Costantino, attaccante del Monterosi Tuscia, che con una sua rete domenica ha regalato la prima storica vittoria tra i Professionisti per il club laziale. L'ex attaccante di Modena e Pro Vercelli ha parlato così ai microfoni di TuttoC.com.

Un gol nel finale per il primo storico successo del Monterosi. Che emozioni hai provato?
"Un’emozione indescrivibile: sono corso verso la panchina perché ho sentito che era un gol di tutti. Dei miei compagni, dei dirigenti. Era giusto festeggiare tutti insieme perché quel gol ha rappresentato la tenacia di una squadra intera".

Ti aspettavi qualche punto in più?
"C’è un po’ di rammarico per qualche punto lasciato per strada, ma ci sta. Ci sta perché nel percorso di crescita che stiamo facendo vediamo dei miglioramenti quotidiani. Se penso che questa squadra praticamente non ha avuto modo di fare il ritiro insieme, che ci stiamo amalgamando in questo ultimo mese, penso che abbiamo fatto dei passi in avanti enormi".

Qual è stato il segreto per vincere contro l’Avellino anche in inferiorità numerica?
"Il segreto è stata la concentrazione. Il mister ce lo ripete sempre che dobbiamo rimanere fissi sull’obiettivo. Abbiamo costruito molte occasioni e siamo rimasti sempre in partita senza pensare all’inferiorità numerica".

Che tipo di campionato ti aspetti del punto di vista degli obiettivi di squadra da raggiungere?
"Il nostro obiettivo è di continuare a conoscerci, di fare quello che ci sta insegnando il mister per continuare il nostro cammino che posso considerare positivo".

Ti sei posto un traguardo di gol che vuoi raggiungere?
"Sono un attaccante: mi hanno preso per fare gol, ovviamente. Ma qui con il Monterosi Tuscia si respira un ambiente molto positivo, di partecipazione e tendiamo a mettere avanti il gruppo invece dei personalismi. Quindi, no, non mi sono posto un obiettivo di gol, ma di crescere con i miei compagni".

Che sfida sarà la prossima con il Messina?
"Sono curioso di vedere come approcceremo alla gara per vedere se riusciremo a dare continuità alle prestazioni precedenti e al lavoro che stiamo svolgendo. Certamente sarà una bella sfida".