INTERVISTA TC - Pavarese: "Polito vero asso nella manica del Bari"

27.12.2021 21:00 di Raffaella Bon   vedi letture
INTERVISTA TC - Pavarese: "Polito vero asso nella manica del Bari"
TMW/TuttoC.com
© foto di Dario Fico/Tuttonocerina.com

L'esperto direttore sportivo Luigi Pavarese, è intervenuto ai microfoni di TuttoC.com, per fare il punto sul campionato di C a cominciare dalla situazione dell'Avellino: "Credo abbia superato le difficoltà iniziali, non dimentichiamo che è la squadra che ha perso di meno in questo girone e ha subito meno gol di tutte le altre. Le squadre di Braglia sono lente nella fase di carburazione ma una volta superato il rodaggio, ritrovata la miglior condizione fisica e psicologica, sono difficili da fermare"

Cosa dovrà fare sul mercato?
"Sul mercato avranno l'obbligo di rinforzare l'organico perchè il campionato non è finito. A gennaio ne inizia sempre uno nuovo, è la storia che ce lo insegna. L'Avellino per ambizioni e forza societaria deve provare a fare meglio qualitativamente per rendere questa squadra ancora più forte. Braglia è un allenatore esperto, tra i migliori, meriterebbe categorie superiori. L'importante è essere sempre più concentrati, poi è chiaro che dall'altra parte c'è un cliente come il Bari che viene da due grosse delusioni e ha un direttore sportivo come Ciro Polito che è il vero asso nella manica: è giovane, intelligente, da calciatore è sempre stato un punto di riferimento per i compagni grazie alla sua personalità. Conosce il calcio ed è il vero rivale dell'Avellino".

Come vede Baldini a Palermo?
"E' una bella sorpresa, un bel rientro anche non si possono fare confronti col passato. Quello era il Palermo di Zamparini, una squadra forte costruita per tornare in Serie A. Poi fu chiamato Guidolin dopo il suo esonero, che arrivò nonostante non stesse facendo male. Mi fa piacere perchè Baldini, oltre ad essere un grande allenatore è un grande uomo. Sono certo che farà il massimo per sfruttare questa grossa opportunità che gli è stata concessa da Sagramola e Castagnini e il Palermo se ne gioverà".

Che idea si è fatto sulla situazione del Catania?
"Mi dispiace per Francesco Baldini, mio ex giocatore a Napoli, a cui sono legato da un affetto e una stima particolare. Speriamo che si possa trovare una soluzione. Cercheranno di portare la squadra al fallimento pilotato per concludere la stagione, nonostante le tante difficoltà stanno facendo un bel campionato. Al di là della sorpresa Moro si sta giovando delle grandi capacità dell'allenatore che sta sfruttando al meglio le caratteristiche del ragazzo. Mi auguro che possa risolvere al meglio la situazione perchè la storia di quella maglia non merita questa sorte".