INTERVISTA TC - Ricchiuti: "Catania, il tempo è poco ma mai dire mai"

28.05.2020 14:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
INTERVISTA TC - Ricchiuti: "Catania, il tempo è poco ma mai dire mai"

Un momento delicato per il Catania, con lo storico club siciliano che rischia di dover ripartire da zero. Ai microfoni di TuttoC.com è intervenuto un esclusiva Adrian Ricchiuti, ex calciatore rossoazzurro:

Alcuni tuoi ex compagni hanno dichiarato che si potrebbe anche ripartire dalla D per salvare il calcio a Catania. Cosa ne pensi?
"La situazione del Catania è molto complicata. Se i debiti sono effettivamente quelli sono tanti e portarseli dietro per i prossimi anni significherebbe avere sulle spalle un peso non da poco. Soprattutto se si punta a creare una grande squadra. Sappiamo tutti che salvare la matricola sarebbe stupendo ma capisco anche che partire dalla Serie D con zero debiti può portare, al netto della delusione, a un bel progetto. Ti può permettere di iniziare un nuovo percorso vincente. E sono sicuro che dopo ogni delusione ci sarà la voglia di ripartire alla grande e Catania lo sa, lo faranno per la maglia". 

Ti aspettavi sinceramente questa situazione?
"Si raccoglie quanto seminato. Non sono nessuno per giudicare le persone, ma sicuramente qualcosa non mi è mai quadrata in questa situazione. Anche perché non credevo ci fossero così tanti debiti e questo dispiace". 

Pensi che sia impossibile salvare la matricola?
"Mai dire mai, ma credo che ci vogliano passione per quella maglia oltre tanti soldi. Staremo a vedere, il tempo è poco ma come ho detto mai dire mai".

Le responsabilità di chi sono?
"Non saprei ma sicuramente qualcosa non ha funzionato da parte di una o più persone che gestivano la società. Non mi permetto di giudicare nessuno perché non ne sono in grado".