INTERVISTA TC - Scienza: "Non parlerei del Bari come delusione"

23.07.2020 19:00 di Raffaella Bon   Vedi letture
© foto di Giuseppe Scialla
INTERVISTA TC - Scienza: "Non parlerei del Bari come delusione"

“La Reggiana ha condotto subito forte, soprattutto nei primi venti minuti dei due tempi. Poteva chiuderla all’inizio, lo ha fatto nel secondo tempo”. Il punto di vista è quello di Giuseppe Scienza, tecnico del Monopoli, che in esclusiva per TuttoC.com ha commentato la finale playoff tra Reggiana e Bari.

Nella promozione c’è tanto di mister Alvini. Cosa ha portato?

Alvini ha fatto un capolavoro, ho visto un gruppo coeso. È il sogno di qualsiasi allenatore. È amato dalla gente e dai suoi giocatori, ha davvero dei grandi meriti in questo successo".

I meriti dei granata quali sono stati?

La Reggiana ha avuto convinzione nel proprio progetto. Ha un’idea di gioco e l’ha portata avanti nonostante avesse davanti un’avversaria come il Bari, giocando con personalità e disinvoltura: c’è un grande lavoro alle spalle”.

Considera il Bari la delusione della competizione?

Non parlerei del Bari come delusione. Questa è la prima sconfitta stagionale con Vivarini e sebbene sia arrivata nella partita più importante dell’anno credo sia eccessivo parlare di delusione. Il Bari veniva dalla D come la Reggiana, una delle due doveva comunque piangere al termine dell’incontro. I pugliesi quest’anno hanno gettato le basi, non si può vincere solo per via del blasone. La delusione per non essere andati in Serie B c’è, ma il Bari è pronto a riprovarci. La prossima stagione, assestando e puntellando la squadra nei ruoli giusti, si ripresenteranno con rinnovate ambizioni".