Gubbio, accordo col Parma. Patron Fioriti: "Progetto storico, il primo in Italia"

08.06.2013 11:00 di Valeria DEBBIA  articolo letto 2792 volte
Fonte: gubbiofans.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Gubbio, accordo col Parma. Patron Fioriti: "Progetto storico, il primo in Italia"

Ora è ufficiale. L'accordo con il Parma è diventato realtà. Lo ha precisato in conferenza stampa la società eugubina. Giuseppe Pannacci, direttore generale del Gubbio, mostrando un documento in mano ha detto: "Questo documento riporta un protocollo di intesa firmato dalle società del Parma e del Gubbio in data 30 maggio 2013. Un documento che è stato firmato dall'Ad Leonardi del Parma e dal presidente Fioriti del Gubbio. Un accordo che ci permetterà di crescere tutti quanti".

Dopo la logica premessa ha preso la parola il presidente Fioriti e ha detto: "E' un progetto storico perché è il primo in Italia. Siamo molto contenti perché Leonardi ha scelto Gubbio e noi ne siamo veramente orgogliosi. Un accordo lungo perché è un quadriennale. Adesso tutti i tifosi possono stare tranquilli: a Gubbio si potrà vedere il calcio a certi livelli. Intanto Sottil si è visto con il Parma e stanno parlando. Se resta ancora noi? E' difficile dirlo adesso. Bisognerà attendere ancora qualche giorno".

Il presidente Fioriti tuttavia ha evidenziato il proprio rammarico per l'uscita di due vicepresidenti dalla società: "Non è un bel segnale quando si perdono delle figure così importanti. Brugnoni è stato sempre il mio braccio destro: se si è stufato, fa riflettere e tutta la città deve riflettere. Notari non ci ha comunicato ancora cosa farà, ma mi auguro che resti al suo posto". Ed elogia il diesse Giammarioli: "Alla fine sono più che contento che sia rimasto perché credo che sia il nostro valore aggiunto".

E appunto prende la parola pure il direttore sportivo Stefano Giammarioli che ha affermato: "E' un accordo importante ma cambierà poco rispetto al passato. Adesso dirotteremo la nostra linea verso una sola strada con una collaborazione molto più stretta con il Parma, invece di prelevare più calciatori da più parti d'Italia. Ci saranno le valorizzazioni con i calciatori che arriveranno dal Parma, saranno promossi in prima squadra alcuni elementi del nostro settore giovanile, ma abbiamo in mente un altro progetto. Stiamo sondando il terreno per prendere dei calciatori a parametro zero e una volta che sono stati scelti potranno essere contrattualizzati in comproprietà per metà tra Gubbio e Parma". Infine, per chiudere, lo stesso Giammarioli ha puntualizzato: "Mi dispiace che non ci sia più in società una figura come Giancarlo Brugnoni che si è sempre interessato delle sorti del Gubbio, pure in questo momento cruciale con un accordo importante con il Parma. Ci siamo scontrati tante volte, e più di una volta non ho riferito alla società se mi incontravo con gli allenatori o con qualche calciatore. Però non l'ho fatto solo con lui, ma con tutti. Nel mio mestiere, ogni tanto una bugia ci può stare".

In conclusione della conferenza stampa, è tornato a parlare il presidente Marco Fioriti e dice: "Colgo l'occasione per fare un appello a tutta la città. I tifosi ci devono stare vicino. Il Parma ci ha garantito che non vorrà fare brutte figure".

La prima squadra del Parma sarà in ritiro a Gubbio dal 3 al 9 agosto e alloggerà al Park Hotel Ai Cappuccini. E per il 7 agosto è prevista un'amichevole a Gubbio proprio con la squadra ducale.