Soligo: "A Porto Tolle c'è entusiasmo e voglia di mantenere la categoria"

22.11.2013 17:40 di Alessio LAMANNA  articolo letto 1949 volte
Evans Soligo
© foto di Prospero Scolpini/TuttoLegaPro.com
Evans Soligo

Il match di Rimini potrebbe essere quello dell'esordio da titolare per Evans Soligo. Il centrocampista classe '79, nuovo acquisto del Delta Porto Tolle, ha giocato uno scampolo di partita contro il Bellaria e potrebbe essere inserito nell'undici iniziale nella trasferta del Neri. Tra l'altro, a Rimini ricordano Soligo per un gol che, nel 1999, regalò al suo Sandonà la finale playoff eliminando proprio i biancorossi. “Quel gol significò tanto per me", ricorda l'esperto giocatore veneto, ex anche di Spal, Lumezzane, Venezia, Salernitana, Vicenza e Paganese, ai colleghi del Nuovo Quotidiano di Rimini, "proprio perché ero al mio primo anno tra i professionisti e con il Sandonà riuscimmo ad arrivare fino in fondo nonostante nessuno all’inizio ci considerasse. Una bella soddisfazione, lo ricordo ancora come fosse ieri”.

Di acqua sotto i ponti ne è passata, Soligo da giovane rampante è diventato un leader esperto della compagine del Polesine: "A Porto Tolle ho trovato una dirigenza con tanto entusiasmo e voglia di mantenere la categoria. La squadra è buona, ora serve continuità nei risultati dopo i 4 punti nelle ultime 2 gare. I numeri dicono che andiamo meglio in trasferta ma, se vogliamo raggiungere l’obiettivo, dovremo invertire la rotta perché i punti bisogna farli in casa. Ce la giocheremo anche a Rimini, spesso i pronostici vengono sovvertiti".