Avellino, Braglia: "Rotto le scatole di far queste figure. Tempo di scelte"

15.09.2021 21:40 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Piero Braglia
TMW/TuttoC.com
Piero Braglia
© foto di Carlo Giacomazza/CGP Photo Agency

E' un Piero Braglia chiaro quello che si presenta in sala stampa dopo che il suo Avellino è stato eliminato dalla Coppa Italia Serie C per mano dell'Ancona Matelica. Il tecnico dei Lupi irpini manda un segnale ai suoi: "Oggi era una partita che ci poteva dare alcune risposte sulle alternative da poter utilizzare in stagione. Oggi il primo tempo ricalca il primo tempo con il Campobasso e già quella è una grossa risposta. Ci sono situazioni che non vanno bene. Loro hanno tutti ragazzi che corrono e lottano. Noi, in questo momento non abbiamo furore agonistico, spirito, voglia di andare più degli altri per una serie di motivi. Quando poi come stasera cambi 9/11 e a fine primo tempo fai 4 cambi che ci stanno tutti e se potevi ne facevi 6-7 significa che ci sono problemi. I ragazzi non capiscono che l'anno scorso non c'è più, è passato, che le squadre ti aspettano al varco e ti fanno male. Noi continuiamo a non capire questi principi. E' chiaro che si fa fatica. Di fare queste figure mi sono rotto le scatole. E' giunto il momento di fare delle scelte, di capire quello che vogliamo fare, perché così non è giusto andare avanti. Ci prendiamo un po' di tempo ed arrivare a Monopoli o si torna quelli che si è stati l'anno scorso o si prendono delle decisioni. Penso di essere chiaro. Io non mi nascondo: io sono il primo colpevole di questa situazione, però voglio vedere altre cose, deve essere ben chiaro. Monopoli ci dirà quello che vogliamo fare da grandi. Mi dispiace per le persone che sono venute a vedere questa partita. Al calcio si devono fare sacrifici e se non pedali arrivi sempre secondo. Quando uno sta fuori ti fanno il muso. Ma con oggi ho fatto giocare tutti. Quindi ora inizia il tempo delle scelte e delle responsabilità e lunedì sera voglio vedere l'Avellino che conosco io. Dei moduli non mi interessa, voglio rivedere il vero Avellino. A Monopoli sapremo chi saremo",