Catania, Zeoli: "Buone sensazioni, ma il Padova è una signora squadra"

18.03.2024 16:00 di Marco Pieracci Twitter:    vedi letture
Catania, Zeoli: "Buone sensazioni, ma il Padova è una signora squadra"
TMW/TuttoC.com
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com

Il tecnico del Catania, Michele Zeoli, presenta in conferenza stampa la finale d'andata di Coppa Italia Serie C sul campo del Padova: “Abbiamo buone sensazioni, i ragazzi avvertono l'importanza di questa partita, è la prima finale di un trofeo nazionale importante che abbiamo guadagnato tutti insieme, hanno partecipato anche giocatori e staff tecnici che non sono qui: per arrivare a questo appuntamento c'è stato bisogno di tanta unione e di tante persone. Sappiamo che il Padova è una signora squadra, lo dice il campionato. Recuperiamo qualche giocatore, vediamo se dall'inizio oppure in corso di gara anche perché le forze devono essere centellinate. La partecipazione numerosa dei nostri sostenitori a questa trasferta non è una sorpresa, per noi: oggi ho parlato con i ragazzi non solo della partita in sé ma anche dell'importanza che può avere per i tanti tifosi presenti all'Euganeo, per chi rimarrà a Catania e per chi ci seguirà da fuori: sappiamo che la responsabilità è tanta, non vogliamo deluderli e vogliamo che questo sogno continui.

Mi aspetto una gara caratterizzata da tante situazioni, probabilmente dovremo soffrire ma abbiamo preparato qualcosa per metterli in difficoltà, ce la giochiamo su due partite e questo deve essere presente nella testa dei calciatori. Quella di domani è una data importante per chi segue le vicende di questa società, è la ricorrenza di quel che è stato fatto a Caltanissetta, quindi vediamo anche un senso di continuità: a un anno di distanza ci andiamo a giocare un trofeo importante. A livello fisico e tattico abbiamo analizzato il match di venerdì rivedendo il secondo tempo, perché le cose negative vanno riviste e affrontate di petto affinché non riavvengano. Sul piano dell'entusiasmo, l'importanza di questa partita, il palcoscenico, la diretta e la presenza dei nostri tifosi sicuramente possono dare a livello di adrenalina qualcosina in più che i ragazzi possono portare in campo nei novanta minuti".