Top & Flop di Piacenza-Mantova

08.09.2021 22:35 di Lorenzo Carini Twitter:    vedi letture
Tino Parisi, TOP Piacenza
TMW/TuttoC.com
Tino Parisi, TOP Piacenza
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Il Piacenza soffre ma vince in rimonta sul neutro del "Velodromo Attilio Pavesi" di Fiorenzuola d'Arda contro il Mantova e strappa il pass per gli ottavi di finale della Coppa Italia di Serie C: la compagine allenata da Cristiano Scazzola si è imposta con il risultato di 2-1 grazie alle reti segnate nel giro di cinque minuti, tra l'83' e l'88', da Tafa e Parisi, che hanno vanificato l'iniziale vantaggio virgiliano firmato da Bertini al 35' del primo tempo.

La truppa emiliana si è garantita, dunque, un posto tra le migliori 16 della competizione: dopo aver superato la Reggiana, anche il Mantova cade sotto i colpi di Corbari e compagni. La prossima avversaria del Piacenza uscirà dal confronto tra Modena e Imolese, in programma la prossima settimana. Per quanto concerne il Mantova, invece, d'ora in avanti la concentrazione andrà riposta esclusivamente sul campionato di Serie C, che Panizzi e soci hanno cominciato con due pareggi contro Legnago e Giana Erminio.

TOP
Tino Parisi (Piacenza)
: uno dei più attivi nel corso del secondo tempo, ha soprattutto il merito di realizzare il gol che vale la qualificazione al turno successivo nel momento in cui tutto (o quasi) era pronto per vivere altri trenta minuti di tempi supplementari. Sulla corsia di destra non ha mai avuto problemi ad affondare il colpo. BRAVO E DECISIVO

Lorenzo Bertini (Mantova): alla terza presenza assoluta nel calcio professionistico, l'ex di Atalanta ed Hellas Verona si prende la scena. Gioca un primo tempo ben al di sopra delle aspettative, creando più di un grattacapo alla retroguardia avversaria: al minuto 35, dopo aver fallito due chance, trova un gran destro dalla distanza che vale il momentaneo 0-1. Cala nella ripresa anche a causa della stanchezza, ma i segnali sono più che incoraggianti. BRILLANTE

FLOP
Kevin Gissi (Piacenza)
: l'attaccante classe '92 non riesce mai ad incidere in positivo sulla partita. Servito poco dai compagni, fa tanta fatica a muoversi in fase di non possesso per andare a raccogliere palloni giocabili: Scazzola lo toglie dal campo dopo settanta minuti nei quali non ha messo a referto alcun tiro in porta. SPENTO

Le incertezze di Tosi nel finale (Mantova): al 77' si lascia sfuggire un comodo pallone dalle mani dando il primo segnale di tensione, ma il Piacenza non ne approfitta. Undici giri d'orologio più tardi, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, sbaglia in uscita favorendo il tap-in vincente di Parisi a porta sguarnita: se l'ingenuità precedente non gli era costata cara, questa invece ha regalato la qualificazione agli uomini di Scazzola. SBAVATURA