Top & Flop di Virtus Entella-LR Vicenza

18.01.2023 20:40 di Stefano Scarpetti   vedi letture
Leonardo Morosini
TMW/TuttoC.com
Leonardo Morosini

La Virtus Entella fa suo il primo atto della semifinale di andata della Coppa Italia serie C, superando il Lanerossi Vicenza per 1-0 confermando il suo ottimo momento di forma, in campionato i liguri hanno una serie aperta di quattro vittorie in cinque partite. Allo stesso tempo la squadra veneta non ha approcciato benissimo in questo 2023, dove ha ottenuto un solo punto in due partite. Statistiche a parte rimane apertissimo il discorso inerente la qualificazione alla finale, verdetto che sarà emesso nella gara di ritorno al "Romeo Menti" il prossimo 15 febbraio. La gara è stata molto equilibrata, piuttosto bloccata nel corso della prima frazione, più godibile ed interessante nella seconda frazione. I padroni di casa hanno portato a casa il match, capitalizzando il rigore trasformato da Morosini a metà ripresa, riuscendo a gestire il prezioso vantaggio dagli attacchi avversari. In cronaca Gennaro Volpe doveva fronteggiare le defezioni di Clemenza, Doumbia, Reali e Tenkorang. Confemra il 3-4-1-2 con  Sadiki  supportato da Chiosa e Parodi in difesa a protezione della porta di Borra. In mediana Tascone affianca Paolucci con Zappella e Favale ai lati. Meazzi a supporto della coppia d'attacco composta da Faggioli e Morosini. Sull'altra sponda Francesco Modesto deve fare a meno di Scarsella, Padella e in extremis di Pasini per un affaticamento ai flessori. Nel 3-4-2-1 Davanti a Confente sono Ierardi, Cappelletti e Sandon in difesa. Valietti e Dalmonte larghi sulle fasce, Ronaldo e Zonta in mediana mentre in avanti Jimenez e Stoppa  a supporto di Rolfini .Primi 45 minuti giocati come detto su ritmi piuttosto bassi, in una gara piuttosto avara di emozioni. La Virtus Entella è partita forte nel primo quarto d'ora facendosi vedere dalle parti di Confente con alcuni tiri dalla lunga distanza di Morosini. Con il passar del tempo il Lanerossi Vicenza ha preso il comando delle operazioni, facendosi vivo con un tiro di Dalmonte respinto da Borra, e una conclusione di Zonta a lato. La ripresa è stata sicuramente più vivace, i liguri sono apparsi più sciolti e dinamici andando vicini al vantaggio già al 3': errore sanguinoso in uscita di Stoppa, Zappella manda in verticale Morosini che spostato sulla destra esaltava i riflessi di Confente. Sulla destra la Virtus Entella fa male, al 12' Zappella manda in verticale Morosini il suo cross non trova Faggiorli per la deviazione vincente. Il gol arriva al 21' su calcio rigore assegnato per fallo di Sandon su Faggioli. Dagli undici metri Morosini ha spiazzato Confente. Ha provato a reagire la squadra ospite, cercando di sfruttare la sua lunga panchina  ma è stata la Virtus Entella ad andare vicino al raddoppio con un tiro-cross di Paolucci respinto dal palo. Ecco i migliori e i peggiori del match:

TOP

Leonardo Morosini (Virtus Entella): il più vivace nel primo tempo, dove cerca a più riprese il tiro dalla lunga distanza nel primo quarto d'ora. L'andamento della partita lo obbliga a giocare lontano dalla porta per il resto del confronto. Nella ripresa prima Confente gli nega la gioia del gol poi trasforma con freddezza il rigore decisivo. LUCIDO

Nicola Dalmonte (Lanerossi Vicenza): sicuramente il più efficace e continuo dei biancorossi, nel primo tempo suo il primo e unico tiro scoccato dai biancorossi. Nella seconda frazione con il suo movimento e la tecnica mette più volte in difficoltà la retroguardia della Virtus Entella sulla sinistra, procurandosi anche dei calci piazzati interessanti. SPINA NEL FIANCO

FLOP

Nessuno nella Virtus Entella: la squadra di Gennaro Volpe risponde presente anche in Coppa, il successo di oggi tiene ancora vivo il sogno di proseguire il proprio cammino di Coppa, che adesso rimane davvero allettante. I liguri confermano di vivere un buon momento psico-fisico riuscendo a leggere al meglio i vari momenti della partita senza mai perdere l'equilibrio. DETERMINATI

Kaleb Jimenez Castillo (Lanerossi Vicenza): prestazione piuttosto opaca la sua, preso in mezzo tra i centrali della Virtus Entella non riesce praticamente mai ad emergere. Cerca il dialogo con i compagni d'attacco ma non dà mai la sensazione di potersi accendere e poter far male agli avversari. SPENTO