Alessandria, Longo: “Grande prestazione a livello agonistico”

04.03.2021 21:45 di Valentino Bonetti   Vedi letture
Moreno Longo
TMW/TuttoC.com
Moreno Longo
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com

Vittoria per 1-0 nel finale di gara (gol su rigore di Eusepi al 92') per l'Alessandria a Livorno nella gara della 28^ giornata del Girone A giocata alle 15 allo stadio “Armando Picchi”. Grazie a questi tre punti i grigi si portano al quinto posto da soli con 47 punti. Ecco le parole a fine partita di mister Moreno Longo:

“Abbiamo dato continuità non solo di risultati ma anche di prestazione, soprattutto a livello agonistico. La squadra ha combattuto dal primo all'ultimo minuto cercando la vittoria fino alla fine. Sono contento della fase difensiva per non aver preso gol, anche se qualche sbavatura c'è stata. Per migliorare la qualità delle giocate bisogna migliorare la prestazione dei singoli, a livello di scelte ed interpretazione della partita. Migliorando questo, di conseguenza migliorerà il gioco. Detto questo, non possiamo stravolgere le nostre caratteristiche. Il Livorno emotivamente era molto dentro la partita e l'ha approcciata molto bene. Noi in questi casi dobbiamo essere bravi a non perdere mai il bandolo della matassa. Corazza è un giocatore che stimiamo molto, gli attaccanti passano periodi come questi, lui sa che deve crescere e sono certo che lo farà nelle prossime partite, ma la squadra deve supportarlo e questo si può fare soltanto con il lavoro. Casarini è un ragazzo che sta crescendo molto, anche oggi dopo un giorno e mezzo, ha dovuto fare di nuovo 90 minuti. Un aspetto molto positivo è la coesione di questo gruppo, prima si diventa branco, prima si diventa squadra, l'ho già detto. In questo momento abbiamo bisogno di uomini, l'esultanza finale è lo specchio di quello che questi ragazzi stanno costruendo. Il nostro obiettivo è quello di costruire quello che sarà il futuro dell'Alessandria, noi dobbiamo lavorare partita dopo partita cercando di tirare fuori il massimo. Io ho chiesto ai ragazzi di non porsi limiti, pur restando umili. Ora bisogna recuperare le energie e pensare a fare bene contro l'Albinoleffe”.