Como-Giana Erminio, derby tutto lombardo in serata al Sinigaglia: le probabili formazioni

21.02.2021 13:45 di Simone Cataldo   Vedi letture
Como-Giana Erminio, derby tutto lombardo in serata al Sinigaglia: le probabili formazioni
TMW/TuttoC.com
© foto di Tommaso Sabino/TuttoLegaPro.com

Chi per il sogno di ritrovare la Serie B, chi per confermare la propria presenza nel palcoscenico professionistico italiano. Questo un breve preludio del derby lombardo che in serata (ore 20.30) vedrà in campo sul manto erboso del Giuseppe Sinigaglia i locali del Como e gli ospiti della Giana Erminio. Il match sarà valido per il turno 26 del campionato di Serie C girone A 2020/21 e segnerà la disputa del settimo turno del girone di ritorno del torneo.

I Lariani stanno vivendo attualmente un sogno dato il primo posto in graduatoria con all’attivo 52 punti, score che gli permette di vantare cinque lunghezze di vantaggio sui secondi classificati del Renate. L’attuale punteggio è frutto anche dell’ottimo rendimento tra le mura amiche dove il Como ha raccolto ben 27 punti, vincendo in otto occasioni, pareggiando in tre e perdendo in due sole. Inoltre al “Sinigaglia” risultano essere la terza migliore difesa in casa con soli 9 gol subiti. Dal canto opposto, ovvero quello realizzativo, contano 37 reti messe a segno che gli permettono di essere il secondo migliore riparto avanzato per efficacia del girone. Dopo un periodo altalenante hanno rialzato la china centrando nell’arco di tre giorni, domenica e mercoledì per turno infrasettimanale, due successi. Se da un lato i Voltiani volano sulle ali dell’entusiasmo, su quello opposto la Giana lotta e molto probabilmente continuerà a lottare fino a fine stagione per mantenere la categoria. Ad oggi al 18° posto in classifica con 21 punti, su 24 impegni disputati hanno vinto sole cinque volte, pareggiandone sei e perdendo le restanti tredici. Ad oggi distano cinque punti dalla zona verde attualmente occupata dalla Pergolettese, ed essendo il peggiore attacco del raggruppamento dovranno far fronte ad uno dei migliori reparti offensivi. Dopo una lieve ripresa avuta a partire dal nuovo anno che li ha visti strappare sette punti in altrettante gare, in settimana hanno riposato causa il rinvio del match contro la Pro Sesto perdendo dunque una grande occasione contro una diretta concorrente.

Per quanto concerne i precedenti della gara le due squadre si sono incontrate per la prima volta nelle rispettive storie nella stagione 2014/15 nel girone A di Serie C. Da allora lo score è a favore dei Lariani i quali hanno vinto quattro delle sette gare giocate contro i biancazzurri, perdendone due e pareggiandone una. Una delle due vittorie dei ragazzi della Martesana riporta proprio all’attuale campionato, in particolar modo alla sfida d’andata quando la Giana sorprendentemente si impose sul Como per 2-1 grazie al gol nel finale dell’esperto Perna; le restanti due reti sono state siglate da Finardi (Giana Erminio) e Gabrielloni (Como).

Passando al capitolo ex della gara risultano essercene tre. Il primo su di tutti è il tecnico della Giana, Oscar Brevi, che ha prima vestito la maglia biancoblù da calciatore in una parentesi di due anni tra 2001 e 2003 e poi a nell’anno in cui ha appeso gli scarpini al chiodo. Inoltre, Brevi, ha cominciato la sua carriera da trainer proprio nei Lariani sedendo sulla loro panchina tra ottobre 2009 e giugno 2010. Sempre tra le fila dei lombardi compare un altro ex, ovvero Nicola Madonna, terzino destro che ha indossato la casacca dei Voltiani nella stagione 2015/16. Un altro grande ex del match ad oggi fa parte del Como, si tratta di Alessio Iovine, centrocampista che ha vestito la maglia de la Giana dal 2016 al 2019 collezionando 108 apparizioni con i lombardi condite da 10 gol e 18 assist.

QUI COMO – Mister Gattuso come ormai accade da diverse settimane sarà costretto a puntare sui fedelissimi dato che l’infermeria medica risulta esser impiegata da diversi effettivi. Assenti il portiere Zanotti, i difensori Germoni, Bertoncini e gli attaccanti Daniels, Castillon, De Nuzzo, Peli e Bansal McNulty. Sarà dunque 3-4-3 con Facchin tra i pali e Dkidiak, Solini e Crescenzi a comporre la linea a tre di difesa. Sugli esterni bassi spazio all’ex Iovine e Cicconi supportati centralmente da Bellemo e H’Maidat. In attacco il tridente dovrebbe esser composto da Terrani, Gabrielloni e Gatto.

QUI GIANA ERMINIO – Dal canto opposto che l’ex trainer Brevi non potrà contare su alcuni effettivi. Hanno risposto negativo alla chiamata del tecnico ex Como i difensori Di Maria, Pirola e Bonalumi quest’ultimo per squalifica, oltre che il mediano Maltese e l’attaccante Ruocco. Brevi dovrebbe confermare il consueto 3-5-2 che vedrebbe Acerbis in porta, mentre in difesa scelte forzate con Zugaro, Montesano e Marchetti. Sulle corsie laterali dovrebbero esserci i fedelissimi Rossini e Perico, mentre al centro del campo i giovani Palazzolo e Finardi affiancati centralmente dall’esperto Pinto. Il tundem d’attacco dovrebbe prediligere l’utilizzo della seconda punta Corti al fianco del mattatore del club d’andata Perna.  

COMO (3-4-3): Facchin; Dkidiak, Solini, Crescenzi; Iovine, Bellemo, H’Maidat, Cicconi; Terrani, Gabrielloni, Gatto. A disp.: Bolchini, Allievi, Toninelli, Bovolon, Celeghin, Arrigoni, Cicconi, Koffi, Walker, Ferrari. All.: Gattuso.

GIANA ERMINIO (3-5-2): Acerbis; Zugaro, Montesano, Marchetti; Rossini, Palazzolo, Pinto, Finardi, Pericol; Corti, Perna. A disp.: D’Aniello, Zanellati, Benatti, Barazzetta, Madonna, De Maria, Greselin, Capona, Dalla Bona, D’Ausilio, Ferrario. All.: Brevi.

A dirigere il derby lombardo tra Como e Giana Erminio sarà il sign. Alberto Ruben Arena della sezione di Torre del Greco, coadiuvato da Federico Fratello (Latina), Franco Iacovacci (Latina) e Federico Fontani (Siena).