FOCUS TC - Serie C, 15^ giornata: la Top 11 del Girone A

Modulo 4-2-4
19.11.2019 06:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
Alberto Gilardino
Alberto Gilardino

Nella giornata che vede il Monza allungare in vetta alla classifica si registra anche la prima vittoria in campionato della Pergolettese, che era rimasta la sola squadra tra i professionisti a non aver ancora assaporato il gusto dei tre punti. Dietro ai brianzoli, destinati a fare un torneo a parte, regna sovrano l'equilibrio, con una grande bagarre sia nelle prime posizioni che in coda. Questa la Top 11 della 15^ giornata, nella quale non si è giocata Alessandria-Juventus U23 che verrà recuperata mercoledì 4 dicembre.

PORTIERE

Matteo Marenco (Giana Erminio): la Robur Siena costruisce palle gol in serie, sbattendo puntualmente sui suoi guantoni. Tiene a galla i suoi fino a dieci minuti dal termine con alcune parate strepitose.

DIFENSORI

Diego Conson (Carrarese): ormai ci ha preso gusto. Secondo gol consecutivo dopo quello di Monza. Giganteggia nella retroguardia marmifera e si rende pericoloso ogni volta che sale a saltare.

Rayyan Baniya (Renate): il giovane centrale nerazzurro si conferma su standard di rendimento elevati. Dietro non sbaglia nulla, impreziosendo una gara quasi perfetta con la prima rete tra i professionisti.

Matteo Battistini (Pro Patria): trascina i compagni alla rimonta nella battaglia sul campo del Gozzano. Comanda la difesa aprendo la strada verso un pareggio che sembrava insperato. Prestazione da leader.

Michele Canini (Pergolettese): segna un gol pesante come un macigno. Di quelli che possono far svoltare una stagione intera. Metta la firma sulla prima vittoria in campionato della formazione cremasca.

CENTROCAMPISTI

Tommaso Bianchi (Novara): spicca nel traffico di centrocampo con rigore tattico ed un lavoro prezioso in fase di interdizione. Poi diventa protagonista assoluto mettendo a segno la rete della vittoria.

Matteo Figoli (Pianese): la prima volta non si scorda mai. Il regista classe 2000 cresciuto nel settore giovanile dello Spezian brilla nell'impostazione ed esulta per il primo timbro tra i professionisti.

ATTACCANTI

Diego Peralta (Novara): la continuità è il suo tallone d'Achille ma se è in giornata è difficile arginarlo. Ha il merito di sbloccare il risultato. La rete gli dà fiducia e per l'Olbia diventa un rebus.

Aniello Cutolo (Arezzo): momento di forma straordinario per il capitano amaranto che contro la Carrarese sale sugli scudi: prima accorcia le distanze, poi allo scadere fa 2-2 su calcio di punizione. 

Mattia Finotto (Monza): la vera forza della capolista sta nella profondità della panchina. Per incanalare una partita che sembrava avviata verso lo 0-0 ci vuole il suo sigillo. Impatto devastante.

Simone Rosso (Pro Vercelli): sempre più elemento chiave per Gilardino. Non solo per la capacità di creare superiorità numerica con la sua abilità nel saltare uomo ma anche segnando.

ALLENATORE

Alberto Gilardino (Pro Vercelli): la sua squadra archivia la pratica Como in poco più di mezz'ora. Il tempo necessario per portarsi sul 3-0. La crescita dei tanti giovani di proprietà si sta accompagnando a risultati che probabilmente vanno anche oltre quelle che erano le aspettative iniziali.