Lucchese, forse il peggio può ancora essere evitato

04.01.2019 06:00 di Claudia Marrone Twitter:   articolo letto 2075 volte
© foto di Luca Maggiani/TuttoLegaPro.com
Lucchese, forse il peggio può ancora essere evitato

Forse la scossa è arrivata, e forse la Lucchese eviterà il peggio. Forse, perché niente è ancora certo.
Fatto sta che i dipendenti (staff vari, calciatori) e i tifosi la loro voce l'hanno fatta sentire, e hanno sensibilizzato l'opinione pubblica circa la situazione che il club rischia di vivere dopo che Arnaldo Moriconi ha ceduto a non si sa chi - si parla di una cordata romana capitanata da Aldo Castelli, arrivato a in Toscana Umberto Ottaviani e dall’ex guardialinee Enrico Ceniccola (dietro di loro Pietro Belardelli?) -, nonostante proprio la squadra avesse espresso la propria contrarietà a tale manovra.
Perché la società è di privati, e nessuno può intromettersi nelle vendite, questo è vero, ma un euro per un euro, forse conveniva consegnare tutto al sindaco. Ne va anche delle famiglie che con quei soldi ci mangiano.

Proprio l'amministrazione comunale, però, si è ora mostrata sensibile alla vicenda, con il sindaco Alessandro Tambellini che sta intrattenendo anche rapporti con altri imprenditori della zona, per provare a trovare il bandolo di una matassa intricata, ma probabilmente ancora districabile. Moriconi dovrebbe tornare sui suoi passi, e la cosa non appare semplice, ma niente è per ora perduto. Anche se il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, non è stato particolarmente positivo dopo l'incontro che ha avuto ieri a Lucca con Moriconi e il sindaco: "Siamo preoccupati per due ordini di motivi. Innanzitutto per la fideiussione: siamo in attesa, a brevissimo, del dispositivo della Corte Federale di Appello sui casi Finword: mi auguro che la fideiussione venga sostituita e chi non l'ha sostituta venga messo fuori. Se la Lucchese ha presentato sia pure in ritardo una fidessiusione sostitutiva? E' nelle medesime condizioni delle altre quattro squadre. Per il momento non è arrivato niente in Lega del cambio di proprietà, nessuna comunicazione: ho incontrato il proprietario Moriconi. Dobbiamo lavorare nei prossimi dieci giorni per trovare una soluzione per la Lucchese, che è una società importante del calcio nazionale" (parole tratte dal portale gazzettalucchese.it). 

Adesso non resta che aspettare, saranno giorni cruciali questi. La squadra comunque ha dimostrato di esserci, mister Favarin lo stesso e il DS Obbedio è intenzionato ad agire sul mercato. Prendere esempio da loro è difficile?