Monza, Berlusconi: "Gazidis e il Milan in D? Certe frasi le dica alla toilette”

13.10.2019 20:30 di Anna Catastini   Vedi letture
Monza, Berlusconi: "Gazidis e il Milan in D? Certe frasi le dica alla toilette”

Il Monza vince 1-0 contro l’AlbinoLeffe e nella sala stampa del “Brianteo”, il presidente Silvio Berlusconi, rilascia qualche battuta con i cronisti presenti. Successo di misura, in un match complicato: “Abbiamo incontrato una squadra difficile da battere perché aveva 5 uomini in difesa, con marcatura a uomo. Mi è sembrato di tornare indietro nel tempo, a prima che si inventasse la marcatura a zona. Ero molto scettico sul fatto che potessimo creare tanto con questo contesto, invece abbiamo colpito due traverse, un palo e ci sono state due occasioni che sembravano degne di penalty. Ci siamo trovati in una situazione abbastanza imbarazzante, quasi stregata ma non a caso, dovuta al modo di stare in campo dei nostri avversari”.

Sulla battuta riportata nei giorni scorsi di un eventuale successo del Monza contro la sua ex squadra, il Milan: “Ogni tanto scherzo, ho detto che se facessero incontrare in amichevole Monza e Milan avremmo vinto noi. Poi ho esagerato dicendo 3-0, ma sono frasi sempre finalizzate ad avere il sorriso sulle labbra”.

Si passa poi a parlare del Milan. Sul cambio Giampaolo - Pioli: “Non conosco né Pioli, né Giampaolo, quindi non posso esprimere giudizi”.

Sulla frase di Gazidis che ha dichiarato di aver salvato il Milan dalla Serie D: “Certe frasi è meglio non dirle o se non se ne può fare a meno, sarebbe opportuno andare alla toilette, chiudere la porta e poi pronunciarle…”

Sul duello Juve-Inter: “Ho visto qualche partita, a volte hanno giocato bene, altre non sembravano ritrovarsi e hanno dato vita a prestazioni scialbe. Questo nel calcio succede quasi sempre, ricordiamoci che il 50% dei risultati è legato alla bravura e l’altro 50% alla fortuna, ed in questo 50 inserisco anche il fattore arbitrale che non è prevedibile. E’ difficile sconfiggere una squadra come la Juventus che è abituata a vincere”.

Come fa il Milan a tornare ai livelli degli anni scorsi? “Aspettate, fatemi pensare… Dovrebbe tornare a Silvio Berlusconi… Lo stadio? Siamo legati col cuore a San Siro, è il campo dove abbiamo vinto tanto e dove il calcio si vedeva meglio. Potrebbero decidere di darlo al Monza, se decidessero di crearne uno moderno dove far giocare Milan e Inter”.