Pontedera, Maraia: "Priorità alla salute, preoccupato per la fase 2"

07.04.2020 11:15 di Marco Pieracci   Vedi letture
Ivan Maraia
Ivan Maraia

Ai microfoni di TMW il tecnico del Pontedera Ivan Maraia spiega come sta impostando il lavoro in questo periodo di stop forzato: "Come per i calciatori anche le giornate di un tecnico oggi sono tutte molto simili. La differenza sta tutta nella tipologia di allenamento che affrontiamo nella quotidianità. Mentre i ragazzi lavorano per mantenere un minimo di tenuta atletica gli allenatori vanno a rivedere quanto fatto dalla squadra nel corso della stagione. O meglio: questo è quello che faccio io. Sfrutto il tempo che trascorro in casa per rivedere tutto quello che, di bello o di brutto, abbiamo fatto in campo prima dello stop al campionato”.

Maraia nutre qualche dubbio sulla possibile ripresa: “Se devo parlare dal punto di vista sportivo il Pontedera finora ha fatto una stagione molto importante e potrebbe esserci la volontà forte di portare a compimento il nostro percorso positivo, ma ci sono cose più importanti di una classifica, di un piazzamento o di una soddisfazione personale su un campo da calcio. In ballo c’è la salute nostra e di chi ci sta vicino. Per questo personalmente sono molto preoccupato per la ‘Fase 2’, quella che ci riporterà gradualmente a riprendere la nostra vita. In questo periodo non potremo fare tutto quello che facevamo in precedenza e per un calciatore che vive sul campo, con allenamenti, contatti di gioco e tutto il resto è tutto molto complesso. Anche perché per la Serie A e la Serie B sento parlare di controlli sanitari molto rigidi ogni due o tre giorni, ma sinceramente non so se questi siano davvero fattibili anche per la Serie C”.