Top & Flop di Olbia-Carrarese

07.04.2021 19:45 di Lorenzo Carini Twitter:    Vedi letture
Altare, TOP Olbia
TMW/TuttoC.com
Altare, TOP Olbia
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Non c'è due senza tre per l'Olbia, che nel recupero della trentunesima giornata del Girone A di Serie C si impone per 1-0 sulla Carrarese nel match terminato pochi istanti fa al "Bruno Nespoli": a decidere la contesa è un gol segnato da Giorgio Altare al 44' del primo tempo sugli sviluppi di un calcio di punizone. Questo successo proietta la formazione allenata da Max Canzi al di fuori della zona Playout e, curiosamente, a pari punti proprio con i rivali odierni e il Piacenza. Viste le due gare ancora da recuperare, per i galluresi resta ancora viva la speranza di una qualificazione ai Playoff; gli spareggi per la promozione in Serie B sembrano invece sempre più lontani per la truppa di Silvio Baldini, incappata questo pomeriggio nella quarta sconfitta consecutiva e ormai sempre più lontana dalla Top-10.

L'Olbia, nel prossimo turno, disputerà un altro scontro salvezza contro la Giana Erminio mentre la Carrarese farà visita all'Albinoleffe, squadra che cerca di migliorare il proprio piazzamento nella griglia dei Playoff: sardi e toscani dovranno assolutamente centrare i tre punti nel weekend per continuare ad inseguire i rispettivi obiettivi, considerando che manca sempre meno al termine della stagione regolare anche un minimo passo falso potrebbe costare molto caro.

TOP
Giorgio Altare (Olbia)
: il difensore centrale dei sardi non poteva trovare momento migliore per segnare il suo secondo gol stagionale in terza serie. La marcatura odierna, arrivata ad oltre cinque mesi da quella messa a segno contro il Piacenza nell'ottobre scorso, ha un peso specifico enorme perché consente all'Olbia di uscire dalla zona Playout. Per il classe '98 non solo il gol, ma anche una lunga serie di ottime chiusure difensive. DECISIVO

Stefano Mazzini (Carrarese): l'estremo difensore dei toscani non può far nulla per evitare la rete di Altare, ma si prende la scena al minuto 72 quando intercetta una clamorosa rovesciata provata da Ragatzu dal limite dell'area di rigore. Grazie a questo intervento tiene in vita la Carrarese fino al termine dell'incontro, anche se poi il pareggio non arriva. BRAVO

FLOP
Nessuno nell'Olbia
: altra prova di spessore per gli uomini di Max Canzi. Una prestazione, quella di oggi, davvero positiva per tutti gli effettivi: ottima la tenuta della linea difensiva, altrettanto buono il rendimento dei centrocampisti. Ragatzu e Udoh King si dimostrano due ottimi giocatori per la categoria, con il primo particolarmente ispirato in avanti e il secondo autore di un grande sforzo anche in fase di non possesso. NULLA DA DIRE

Il rendimento del reparto offensivo (Carrarese): quarta partita consecutiva senza alcun gol messo a referto dalla squadra di Silvio Baldini, espulso nel finale di gara per proteste. Il tridente messo in campo dal 1' non ha affatto convinto, con Marilungo unico a provarci ma impossibilitato a far male vista la mancata assistenza di Manzari e Doumbia: Infantino e Piscopo, subentrati dalla panchina, sono riusciti a creare veramente poco. L'unica nota lieta? L'atteggiamento di Caccavallo, che per quanto fatto nei 30' a disposizione avrebbe meritato qualcosa in più. SPENTI