Vicenza, Pasini: "Modesto è un martello, ha portato organizzazione"

02.12.2022 14:10 di Marco Pieracci Twitter:    vedi letture
Vicenza, Pasini: "Modesto è un martello, ha portato organizzazione"
TMW/TuttoC.com

Il difensore del Vicenza, Nicola Pasini, commenta il successo di misura del Lane nel posticipo col Trento: "Il mister ci ha portato grande organizzazione - riporta trivenetogoal.it - tatticamente è molto preparato e stiamo ritrovando le giuste misure, sappiamo che giochiamo in un modo particolare, però credo che se tutti si impegnano e fanno tutto quello che chiede il mister, poi i risultati si vedono. Concentrazione, ma è l’atteggiamento la prima cosa che chiede sempre il mister e si sta vedendo, stiamo raccogliendo i frutti, però adesso bisogna pedalare e continuare su questa strada. Siamo a buon punto, ma abbiamo ancora grandissimi margini di miglioramento, perché è un processo che è nato poche settimane fa, anche se non bisogna dimenticare quello che è stato fatto prima, perché se siamo arrivati qui, anche di condizione fisica è anche grazie al lavoro che è stato fatto prima e possiamo ancora migliorare tanto, però siamo sulla strada giusta. Dobbiamo essere più concreti in alcune situazioni, oggi è stata una partita equilibrata, perché loro sono una buona squadra, nonostante la posizione in classifica, che secondo me non meritano assolutamente, perché conosco qualche giocatore loro e sono giocatori di qualità. E’ stata una partita equilibrata però, alla fine, potevamo sicuramente chiuderla, invece abbiamo anche rischiato. Adesso c’è la Pergolettese, dobbiamo pensare solo a quello e andare a 2000 e basta, dobbiamo proprio concentrarci partita per partita, che sono le solite frasi fatte, ma è la verità, è quello che ci chiede il mister ed è questo che vogliamo fare tutti. Stiamo lavorando tantissimo, il mister è un bel martello, ve lo posso assicurare, però stiamo facendo bene. Quinto anno a Vicenza? Sono legato a questa piazza, dopo cinque anni inizio ad essere uno dei più vecchiotti qua. Io penso stagione dopo stagione, partita dopo partita e cerco di dare il massimo per la maglia, ma anche per i compagni, per me stesso, sto bene qui”.