Teramo, Tomei: "Tedino tra gli allenatori che ringrazierò sempre"

25.06.2019 22:50 di Marco Pieracci   Vedi letture
Matteo Tomei
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Matteo Tomei

Matteo Tomei, trentacinque anni tra qualche giorno, ha firmato con il Teramo fino al 30 giugno 2020. Queste le prime parole del nuovo portiere dei Diavoli che in Abruzzo ritroverà Bruno Tedino: "Sono cresciuto a livello giovanile con Udinese e Padova fino alla Primavera in terra veneta. Ho girato tanto per vari motivi, compresa un’esperienza di una stagione e mezza in Scozia e ho potuto provare anche l’emozione di segnare un gol, ai tempi dell’Itala San Marco in Serie D. Sono tre gli allenatori che ringrazierò sempre: Bianco, Colucci e Tedino ed alle dipendenze di quest’ultimo ho giocato per un bel quadriennio, tra Pordenone e San Donà. Non nego come la prima chiamata l’abbia ricevuta da lui mentre ero in ferie a Siracusa: ha fatto seguito quella del Ds Federico, abbiamo imbastito un discorso ed il matrimonio è stato consequenziale. In campo mi piace far parte attiva della manovra giocando con i piedi: da parte mia ci sarà sempre il massimo impegno e mi auguro con tutto il cuore che si possa vivere un campionato all’altezza delle aspettative della piazza. Non vedo l’ora con la mia famiglia di visitare presto la città: nel frattempo posso solo dire che giocare contro il Teramo (l’anno scorso fu assoluto protagonista nella doppia sfida, parando anche un calcio di rigore, ndr),nella sua casa, non è mai stato semplice, visti l’attaccamento e la vicinanza del pubblico. E poi, nel panorama professionistico, non devo certamente essere io a scoprire Teramo".