Top & Flop di Feralpisalò-Padova

16.11.2019 23:25 di Giacomo Principato   Vedi letture
Victor De Lucia, TOP
© foto di Giuseppe Scialla
Victor De Lucia, TOP

Tre punti che valgono oro per la Feralpisalò che al 'Lino Turina' supera il Padova di misura grazie a un tap-in vincente di Andrea Caracciolo nel primo tempo. Conferma il momento magico la squadra di Stefano Sottili che raggiunge il nono risultato utile di fila . Numeri da promozione per la compagine gardesana che sogna in grande e lo fa con la forza di un gruppo che riesce a resistere all'impeto di un Padova mai domo, nemmeno in inferiorità numerica. Si ritrova in dieci dopo pochi minuti dalla ripresa la compagine biancorossa, ad abbandonare il terreno di gioco è Gabionetta. L'uscita anticipata del brasiliano non intacca però i piani degli uomini di Salvatore Sullo che vanno vicini al pari a più riprese, sbattendo però su un monumentale De Lucia che mette la sua firma nella splendida serata dei gardesani.

TOP

Victor De Lucia (Feralpisalò): prestazione maiuscola da parte dell'estremo difensore di casa che salva il risultato in più di un'occasione. Quando i suoi non riescono a metterci una pezza c'è lui pronto a tenere a galla i gardesani. REATTIVO

Claudio Santini (Padova): in avanti è il più attivo dei suoi, quello che mette più in apprensione i lombardi con il suo movimento continuo. Autentica spina nel fianco della difesa di casa, lascia il terreno di gioco nella ripresa. Gli è mancata solo la rete. ATTIVO

FLOP

La gestione della superiorità numerica da parte della Feralpisalò: il Padova è un avversario temibile. Anche in dieci. Eppure la Feralpisalò concede troppo spazio ed occasioni alla squadra ospite, capace in qualsiasi momento di pescare il jolly. Eccessivamente basso il baricentro nella ripresa, nella quale i padroni di casa non sfruttano a dovere le azioni in contropiede. MIGLIORARE

Denilson Gabionetta (Padova): alla prima partita da titolare con la nuova maglia finisce sotto la doccia dopo 49 minuti di gioco. Ingiustificabile per un calciatore della sua esperienza quel fallo da dietro a distanza elevata dalla propria porta. INGENUO