Top & Flop di Gubbio-Cesena

18.10.2020 17:25 di Adriano Fiorini   Vedi letture
© foto di Diego Fornero/Torinogranata.it
Top & Flop di Gubbio-Cesena

Il Cesena di Viali batte in trasferta il Gubbio per 2-1 nella quinta giornata di campionato di Serie C girone B.

Comincia la gara decisamente meglio il Gubbio, che in avanti si rende pericoloso con Pellegrini e Pasquato, quest'ultimo bravo a cogliere la traversa direttamente da calcio d'angolo intorno alla metà del primo tempo. Poco dopo Caturano conquista un rigore su azione di calcio d'angolo. E' lui stesso ad incaricarsi di battere il penalty, ma Cucchietti risponde alla grande e respinge la conclusione dell'attaccante bianconero, costretto ad abbandonare la gara qualche minuto più tardi per infortunio.

Anche nella ripresa gli uomini di Torrente danno l'impressione di controllare il gioco, ma mancano di concretezza in avanti, mentre Pasquato colpisce una seconda traversa, questa volta su calcio di punizione. A passare in vantaggio, invece, sono gli ospiti, che con Collocolo al 56' minuto trovano il modo di battere Cucchietti. Il Gubbio reagisce e su di un'iniziativa di Pasquato, nasce il pallone che capitan Malaccari, al 75' minuto, traduce nel gol del momentaneo pareggio. Il Cesena, tuttavia, a 4 minuti dalla fine con Bortolussi, va in gol per il definitivo vantaggio, il tutto propiziato da un tocco di testa di Nanni, dopo un traversone operato dalla destra. In campo sale il nervosismo tra i rossoblu, con Signorini espulso per proteste nei minuti finali, seguito dai rossi per Pasquato e Capellini a gara ormai finita.

Ecco i top e i flop della gara:

TOP

Cucchietti (Gubbio): la parata su rigore nel corso del primo tempo, ha tenuto in corsa la sua squadra per molto tempo. Non ha responsabilità particolari nei gol subiti e nell'insieme ha disputato una gara all'altezza delle aspettative. CONVINCENTE

Petermann (Cesena): non è lui a firmare i gol che portano il Cesena alla vittoria, ma il giocatore si fa apprezzare per la capacità di dare concretezza al centrocampo bianconero, sia quando si è trattato di difendere, che quando gli ospiti hanno provato ad alzare il oro baricentro. CONTINUO

FLOP

Cartellini rossi (Gubbio): i rossoblu non hanno giocato male, ma alla fine perdono una sfida importante come quella odierna per un episodio. Nulla però può giustificare i tre cartellini rossi rimediati nel finale da Signorini, Pasquato e Capellini. Neanche un presunto errore arbitrale in occasione del secondo gol dei bianconeri. SENZA SENSO

Caturano (Cesena): giornata da dimenticare per l'attaccante bianconero. La gara vede la sua squadra vincere, ma il rigore sbagliato ha complicato la giornata ai suoi compagni. Un infortunio non gli ha dato la possibilità di riscattarsi, a conferma che è meglio pensare al prossimo impegno. DELUDENTE