Top & Flop di Padova-Modena

19.01.2020 18:47 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Tulissi TOP Modena
© foto di Andrea Rosito
Tulissi TOP Modena

Si è chiuso il confronto fra Padova e Modena, giocato allo stadio "Euganeo" 0-1 il punteggio a favore dei canarini. Un risultato che conferma l'andamento attuale delle due formazioni, da una parte i biancoscudati confermano il periodo di crisi in cui si trovano: negli ultimi due mesi la formazione di Salvatore Sullo ha subito una clamorosa involuzione vincendo solo con Rimini e Imolese, mentre sull'altra sponda i gialloblù con l'arrivo sulla panchina di Mignani ha trovato sicurezze ed equilibro cogliendo risultati quattro vittorie (con quella odierna) e un pareggio. Il primo tempo ha visto le due squadre di fatto annullarsi senza costruire una sola occasione da rete, anche se sono stati gli ospiti a farsi preferire sul piano della manovra e del palleggio. La ripresa vede i padroni di casa uscire dai blocchi con maggiore decisione, rendendosi pericolosi con una incursione di Andelkovic su angolo da destra: il suo colpo di testa è stato disinnescato da Gagno. A stretto giro di posta è il Modena a trovare il vantaggio: punizione di Tulissi respinta in tuffo da Minelli si avventa Mattioli che la rimette in mezzo all'area Dove Ferrario trova la deviazione vincente. Si getta in avanti il Padova, ma lo fa in maniera decisamente disordinata offrendo spazi agli emiliani. Lo stesso Ferrario si mette in proprio, lascia partire un destro che si perde a lato sopra la traversa. Sullo le prova tutte ma nonostante il passaggio al 3-4-1-2 il Padova non riesce a graffiare, e il Modena può festeggiare una vittoria meritata. Vediamo i migliori e i peggiori del confronto:

TOP

Hallfredsson (Padova): l'unico ad avere le idee chiare, mette in mostra quantità e qualità cercando di trascinare i compagni. Quando entra in possesso di palla ne beneficia la manovra della formazione veneta, l'islandese non viene supportato adeguatamente dal resto della squadra. PREDICA NEL DESERTO

Tulissi (Modena): si colloca in una zona di campo tale da mettere spesso in difficoltà gli avversari, le sue accelerazione sono frustrate per la retroguardia del Padova, mette lo zampino sul gol partita obbligando al cartellino giallo Mandorlini. In campo aperto è incisivo e costantemente pericoloso. FRIZZANTE

FLOP

Ronaldo (Padova): va a corrente alternata, molti però sono gli errori da parte sua in fase di fraseggio. Con la sua cadenza spesso si fa soffiare il pallone dagli avversari, quando si tratta di impostare non appare lucido. FUORI FASE

Nessuno nel Modena: formazione compatta, solida ed equilibrata. Quasi mai in affanno sul campo di una delle squadre potenzialmente più forte del torneo, pungendo alla prima vera occasione. Ha tutte le caratteristiche per far bene in questa seconda parte del torneo, si vede la mano del tecnico. AVANTI COSI'