Top & Flop di Sudtirol-Piacenza

15.12.2019 18:53 di Stefano Scarpetti   Vedi letture
Sestu Top Piacenza
© foto di Paolo Baratto/Grigionline.com
Sestu Top Piacenza

Si è concluso il confronto fra Sudtirol e Piacenza, giocato al "Druso" valido per la 19^ e ultima giornata d'andata del girone B di terza serie: 0-2 il finale. Gli emiliani colgono la terza vittoria stagionale in trasferta avvicinando gli altoatesini in classifica, portandosi quindi ad un punto proprio dagli avversari di giornata. Gara giocata su filo dell'equilibrio, dove la truppa di Franzini è riuscita a concretizzare le occasioni create riuscendo a minare le fonti di gioco del Sudtirol. In cronaca parte forte la truppa di Stefano Vecchi tenendo il pallino del gioco, il Piacenza con il passar del tempo esce dal proprio "guscio" trovando il vantaggio al 13': rimessa laterale di Zappella a cercare la sponda aerea di Corradi, il quale scarica per l'accorrente Pergreffi che con un violento sinistro batte Cucchietti mandato fuori causa da una deviazione. Provano a reagire i padroni di casa, ma non vanno oltre ad una serie di angoli. Al 35' ci prova Morosini su punizione, Del Favero smanaccia in corner. La ripresa si apre con il Sudtirol in avanti, ci prova Tait da dentro l'area al 5': il suo sinistro è debole, Del Favero la fa sua. Sull'altro fronte è invece mortifero il Piacenza: Fuga di Sestu sulla destra entra in area, e dalla linea di fondo lascia partire un destro sul secondo palo, si avventa Nannini che anticipa Ierardi e batte Cucchietti. Provano a riaprire i biancorossi di casa, ma non vanno oltre ad una serie di conclusioni di Morosini. Vediamo i migliori e i peggiori del confronto: 

TOP

Casiraghi (Sudtirol): il migliore e il più continuo della formazione altoatesina, cerca in tutti i modi spazi nella munita e coperta retroguardia emiliana. Si procura molti calci di punizione, l'unico con la sua qualità e lucidità e creare grattacapi al Piacenza. L'ultimo ad arrendersi, stremato, nel finale esce lasciando il posto ad un compagno. VOLITIVO

Sestu (Piacenza): a tratti letteralmente immarcabile l'attaccante esterno degli ospiti, vince sistematicamente i duelli con i dirimpettai avversari. Da cineteca l'azione personale e l'assist al bacio che permette a Nannini di raddoppiare. A questo c'è da aggiungere il suo eccellente contributo in fase di non possesso. FRECCIA

FLOP

Turchetta (Sudtirol): poco servito l'attaccante del Sudtirol, fatica ad entrare in partita preso in mezzo dai prestanti difensori avversari. Non si fa mai vedere, non solo nei sedici metri avversari, ma anche in fase di costuzione della manovra. IN OMBRA

Nessuno nel Piacenza: prestazione davvero autorevole della formazione di Franzini, solida e precisa in fase di non possesso, consistente a centrocampo e cinica in attacco. Vittoria che permette di continuare il proprio cammino verso le posizione di testa della graduatoria, chi vuole stazionare nelle parti alte della graduatoria deve fare i conti con il Piacenza. DETERMINATI