Vicenza, Di Carlo: "Mai successo di giocare fuori casa al Menti"

22.10.2019 14:20 di Marco Pieracci   Vedi letture
Domenico Di Carlo
© foto di Andrea Rosito
Domenico Di Carlo

Vigilia di campionato per il Vicenza, impegnato domani contro l'Arzignano Valchiampo. Il tecnico Domenico Di Carlo presenta così la partita in conferenza stampa: “Partita un po’ particolare - riporta TrivenetoGoal.it - giocare fuori casa al Menti non era mai successo. Sono contento per Chilese e gli altri soci, faccio loro un in bocca al lupo ma dalla prossima partita. Vale tre punti e bisogna essere concentrati. Partita abbordabile? Devo ancora vederne una, ma abbiamo tutte le carte in regola per provare a vincere questa partita. L’Arzignano con tutto il rispetto per le altre squadre è migliore di avversarie che abbiamo incontrato. Non è una squadra materasso, a Pqdova ad esempio hanno fatto un’ottima partita. Oggi pomeriggio faremo allenamento e bisogna capire chi ha recuperato e chi, invece, ha bisogno di tirare il fiato. Qualche cambio in mezzo al campo lo farò. Chilese consiglia di lasciare a riposo Giacomelli? Gli rispondo che Giacomelli gioca. Uno dei due centrali riposerà, dobbiamo arrivare alla terza partita in buone condizioni. Questa volta potrebbe toccare a Pasini. Luca Rigoni e Pontisso sono usciti stanchi, uno sicuramente lo cambia, forse anche due, dovrò parlare con lui. Può darsi anche che ci sarà un altro cambio. Dal 70’ al 90’ inizia un’altra partita, dobbiamo avere pazienza e far girare palla velocemente. Prima o poi troveremo il buco, non servirà forzare troppo la mano. Dobbiamo guardare a casa nostra e le nostre qualità, non pensare al Padova. Domani sono sicuro che faremo un’altra grande prestazione. Bisogna fare la prestazione, tutti e undici, non solo alcuni. Se mancano alcuni diventiamo normali, poi magari la possiamo portare a casa con i singoli perché la qualità c’è. L’Arzignano è una bella favola. Faccio i complimenti a tutti loro perché hanno dimostrato che con le idee su possono fare grandi cose. Un paragone Rosso – Dalle Carbonare? Sono molto diversi, ma entrambi tengono al Vicenza. Un allenatore può essere bravo finché vuole, ma quando manca la proprietà...".