Top & Flop di Fidelis Andria-Vibonese

19.09.2021 19:55 di Giorgio Grasso   vedi letture
Giacomo Casoli, FLOP F. Andria
TMW/TuttoC.com
Giacomo Casoli, FLOP F. Andria
© foto di Andrea Rosito

Un punto a testa per Fidelis Andria Vibonese allo stadio "degli Ulivi", nel match valido per la quarta giornata di Serie C. La gara, autentico scontro diretto per la salvezza, non trova un padrone: con un gol per parte le due compagini si dividono la posta, rimanendo ultime a pari punti con il Monterosi. 

Primo tempo dominato dalla paura di perdere per federiciani e ipponici, con le due squadre troppo timorose di farsi male. Sono poche, quindi, le occasioni da rete nella prima frazione della contesa, con Bubas che apre le danze al 1' tentando un mancino a rientrare che va di poco alto. Per poco meno di quaranta minuti, poi, domina il gioco fisico e aggressivo per entrambe le compagini, troppo impegnate ad annullare l'avversario per rendersi pericolose. Lo strappo decisivo, però, arriva al 39', con Di Noia che sfrutta un'incertezza degli ospiti per avviare una rapida transizione offensiva. Dopo un veloce scambio con Tulli, il centrocampista ex Carpi fulmina Marson con un mancino preciso e potente che termina la sua traiettoria nell'angolino.

Anche nella ripresa non cambia il canovaccio del primo tempo. Solo tra il 72' e il 73' si infiamma la gara, quando prima Spina trova una clamorosa traversa per gli ospiti, poi Gaeta spreca a tu per tu con Marson tirando debolmente. Come nella prima frazione, però, anche nel secondo tempo la situazione si sblocca negli ultimissimi minuti. All'89', infatti, Sorrentino è bravissimo ad avvitarsi in tuffo su un cross di Mauceri dalla fascia sinistra, lasciando di sasso un incolpevole Dini. La gara, dunque, si chiude sull'1-1: un risultato che, probabilmente, non accontenta nessuno.

Ecco i top & flop dell'incontro.

TOP

Giacomo Tulli (Fidelis Andria): Autentico motorino della compagine pugliese. L'ex Catanzaro e Trapani combina alla perfezione con Bubas e Di Noia, creando la maggior parte delle - poche - occasioni pericolose della gara. Fornisce anche l'assist per il vantaggio dei padroni di casa, risultando determinante. ESTROSO

Gheorghe Fomov (Vibonese): Viene schierato come terzino destro da D'Agostino e l'italo-moldovo, nonostante non si tratti del suo ruolo, non sfigura affatto. Copre la fascia per novanta minuti, facendosi trovare pronto sia in fase offensiva che in fase difensiva. Per oltre sessanta minuti è l'unico elemento tra i calabresi a creare qualche grattacapo agli uomini di PanarelliMOTORINO

FLOP

Giacomo Casoli (Fidelis Andria): Il centrocampista offensivo di Gubbio è, di solito, uno degli elemtni più incisivi della formazione di Panarelli. Nella gara di oggi, però, si è visto poco e niente. Una gara insolitamente anonima per un elemento che ci ha abituato a ben altro. ADOMBRATO 

Francesco Golfo (Vibonese): Tanto fumo e poco arrosto. Il folletto ex Trapani svaria molto nella trequarti avversaria, ma non riesce quasi mai a dare un contributo decisivo alla causa rossoblù. Le sue scelte sono, nella maggior parte dei casi, o banali o errate. IMPALPABILE