Top & Flop di Virtus Francavilla-Bari

22.09.2019 19:35 di Andrea Carlino   Vedi letture
Top & Flop di Virtus Francavilla-Bari

La rete di Mastropietro certifica la crisi del Bari: 4 punti in 4 gare con due sconfitte per la squadra di Cornacchini. La Virtus Francavilla gode e festeggia una storica e meritata vittoria. Nella prima frazione, la Virtus Francavilla parte forte, mentre il Bari fatica a centrocampo e non riesce ad innescare le punte. Più pericolosa la squadra brindisina con Vazquez e Gigliotti, ma Frattali fa buona guardia. La formazione di Cornacchini non riesce a concretizzare la mole di gioco e si va viva dalle parti di Poluzzi rare volte. La musica cambia nell'intervallo e nella ripresa il Bari è più vivo con occasioni per Antenucci, D'Ursi e Costa, ma Poluzzi si erge a protagonista della gara e para tutto. A metà tempo arriva il gol della Virtus Francavilla con Mastropietro, bravo a mettere in rete dopo errore di Bianco. Assalto dei biancorossi vano, alla fine è hurrà Francavilla, mentre per Cornacchini la panchina si fa sempre più traballante.

Ecco i top e flop della gara del Giovanni Paolo II di Francavilla Fontana

Mastropietro (Virtus Francavilla)- Passerà alla storia del piccolo club pugliese come colui che ha abbattuto la corazzata Bari. Bravo e caparbio in occasione del gol, giusto premio per una prestazione a tutto campo. STORICO

D'Ursi (Bari) - La sua velocità e imprevedibilità sarebbe servita prima, prova a rendersi pericoloso, spinge, ma sbatte contro il muro della Virtus Francavilla. I compagni non lo assistono a dovere. INCOMPRESO

Tiritiello (Virtus Francavilla) - Una sua disattenzione per poco non costava caro. Per il resto non demerita particolarmente, ma solo l'imprecisione del Bari in zona gol gli permette di non recriminare troppo. DISATTENTO

Ferrari (Bari) - Spreca ancora una volta una grande chance. Dopo il match contro la Reggina anche contro la Virtus Francavilla non riesce a rendersi pericoloso. Vero è che i palloni giocabili sono pochi e i baresi fanno poco nel primo tempo, ma lui fatica anche nel dialogo con Antenucci. POLVERI BAGNATE