Top & Flop di Virtus Francavilla-Casertana

12.05.2019 19:50 di Dario Lo Cascio Twitter:    Vedi letture
Partipilo, Top V. Francavilla
Partipilo, Top V. Francavilla

La Virtus Francavilla batte 1-0 la Casertana nel primo turno playoff del Girone C e approda al secondo, nel quale affronterà in trasferta il Potenza, gara in programma mercoledì 15 maggio. 

La Virtus Francavilla segna e legittima il vantaggio nei primi 45 minuti. Inizia bene la squadra di Trocini, maggior possesso palla e più aggressività. Al 19' un lancio ben calibrato pesca Partipilo che sullo scatto elude la marcatura di Rainone e con un sinistro di precisione batte Adamonis in uscita. Poco dopo è ancora il capitano biancazzurro a impegnare Adamonis con un sinistro dal limite, il portiere però stavolta respinge. Il duello si ripete alla mezz'ora: Partipilo stavolta ci prova di testa, ma il lituano è nuovamente reattivo. Poco dopo tegola per la Casertana, che perde Vacca per infortunio, al suo posto entra Matese. I campani nel finale di frazione provano a creare qualcosa, ma Nordi non è mai impegnato.

Il secondo tempo non è molto spettacolare. La Virtus Francavilla si limita più che altro a contenere e d'altronde lo fa molto bene. La Casertana infatti fa tantissima fatica a proporsi negli ultimi trenta metri. L'unica conclusione degna di nota al 59', quando il neo entrato Cigliano pesca Rainone rimasto in zona offensiva dopo un calcio piazzato, il colpo di testa del capitano rossoblu è però alto sopra la traversa. Per il resto tanta confusione da parte dei ragazzi di mister Pochesci, che nel finale perdono un po' la testa. In particolare Pinna, che piazza lo scarpino in faccia a Partipilo e si merita il cartellino rosso. La Casertana, nonostante l'inferiorità, ci prova ancora per qualche minuto ma poi nel recupero, esausta, tira di fatto i remi in barca. Neanche un pareggio infatti sarebbe bastato a passare il turno. 

Vediamo chi sono stati i migliori e i peggiori della gara:

TOP

Anthony Partipilo (Virtus Francavilla): gara di ottimo livello e di grande intensità per i biancazzurri. Molto bene Zenuni in cabina di regia, solita fisicità di Folorunsho, accorta la difesa, presenti gli esterni, bel lavoro sporco di Sarao. Non si poteva però non premiare il capitano biancazzurro, che segna un altro gol di grandissima importanza, sfruttando tutte le sue doti, tecnica e velocità. Nel finale si becca una tacchettata in faccia da Pinna, che viene espulso. MAN OF THE MATCH

Nessuno per la Casertana: la gara dei Falchetti è di difficile lettura. In difficoltà per il campo pesante, sotto in apertura di gara, la cosa peggiore per una squadra che deve solo vincere, nervosi e con poche idee in fase offensiva. Possiamo sottolineare la prova di Adamonis, attento dopo il gol a non concedere l'immediato raddoppio, Cigliano, che sembra entrare bene in gara, e poco altro. Di fatto nessuno si distingue e supera la sufficienza. Pochesci si sgola per 90 e più minuti, ma nessuno sembra andargli dietro. EPILOGO OPACO

FLOP

Nessuno per la Virtus Francavilla: i biancazzurri fanno valere ancora una volta la regola del "Fanuzzi", dove risultano imbattuti nel 2019. Lo fanno con la consueta gara coriacea, sfruttando la qualità degli attaccanti e la solidità di difesa e centrocampo. Il gol in avvio di match mette il discorso in discesa e stavolta, al contrario di quanto accaduto in campionato, quando la Casertana nel finale aveva ribaltato il punteggio, la Virtus non si lascia andare a distrazioni. TUTTI PROMOSSI

Paride Pinna (Casertana): difficile capire cosa passi nella testa dei calciatori in certi momenti. Il nervosismo può starci, la frustrazione per una gara che sembra ormai sfuggire via. Ma al 78' la Casertana aveva ancora margine per provare a riaprirla. Pinna, con quella scarpata in volto a Partipilo e conseguente cartellino rosso, ha di fatto dato la zappa sui piedi ai suoi compagni, rendendo l'impresa da molto difficile a sostanzialmente impossibile. INCOMMENTABILE