Domenico Danti ❤ Eleonora Bertacco

La rubrica di TC, con le interviste alle compagne dei calciatori in Lega Pro: mogli, compagne e fidanzate si raccontano
03.08.2019 00:00 di Claudia Marrone Twitter:    Vedi letture
Domenico Danti ❤ Eleonora Bertacco

Domenico Danti, attaccante classe 1989, fresco di rinnovo triennale con la Virtus Verona, che già dalla passata stagione gli ha consentito di rilanciarsi nel calcio che conta. Il Veneto, però, non ha giovato al calciatore solo per il lato lavorativo, è una terra che gli ha permesso di scoprire anche l'amore, perché è li che ha conosciuto la sua bella e dolce fidanzata Eleonora Bertacco, che ai lettori di TuttoC.com racconta la loro storia d’amore.

Eleonora, facciamo un salto... all'indietro! Come è nata la vostra storia?
"Quella tra me e Domenico è una storia appena sbocciata. Ci siamo conosciuti due mesi e mezzo fa, per caso. Lui mi chiese di bere un caffè assieme e io accettai, avevo bisogno di farmi due sane risate con lui. Poi l'ho guardato negli occhi...”.

Un colpo di fulmine!
"Esattamente! Sono quelle quegli attimi totalmente inaspettati, quelle sensazioni che senti da dentro, a pelle. Ho subito capito che non lo avrei mai più lasciato, lo avevo finalmente trovato!".

Ma... lo hai trovato a Verona??? 
"Io sono di Vicenza, mi ha subito raggiunta lui... dato conosce bene la città, proprio perché nella sua carriera da giocatore ha vissuto per un periodo qui".

La fortuna tua allora è stata il triennale firmato con la Virtus! 
"Non gli avrei mai imposto niente, quando ha dovuto scegliere gli ho solo detto di fare quello che lui reputava più giusto, indipendentemente da tutto. Poi devo dire che sono molto felice di averlo vicino a me, ad oggi per me sarebbe impegnativo seguirlo per l'Italia, in un domani invece sarei già con la valigia in mano.”

Quindi ti piace il calcio?
"Mi è sempre piaciuto, ma indipendentemente da Domenico. Non vedo l’ora di iniziare questo tour per l'Italia”.

Ha già avuto modo di riservarti qualche dedica?
"Per ora no, ma mi ha fatto vedere lo stadio di Verona, è senza barriere: ha detto che quando segnerà verrà a baciarmi! Vedremo se manterrà la promessa...”.

Se non lo farà avvisa: sarà flop stagionale! (ridiamo, ndr) 
"Aggiudicato!".

A proposito di gol: ma tu la regola del fuorigioco la conosci?
"Mi mandi in ansia! (ridiamo, ndr) Però è fuorigioco quando un giocatore è oltre la linea dei difensori avversari e un suo compagno gli passa la palla: ma sai che sono fuori in terrazza che la sto mimando???” (le risate si sprecano, ndr).

Prova superata. Andiamo oltre! Quale è stato il momento calcisticamente più bello per Domenico?
"Il momento top è stato il passaggio dal Cosenza al Siena con l’allenatore Antonio Conte”.

Credi che il calcio abbia influenzato la vostra vita di coppia?
"No, perché comunque ci piace condividere anche le nostre vite lavorative, io voglio stargli accanto esattamente come fa lui con i miei progetti. Lo supporto sempre, e lui davvero fa lo stesso".

E... progetti comuni???
"In poco tempo abbiamo creato un rapporto forte, e già parliamo di famiglia".

Pronta per la convivenza?
"Mi piacerebbe, vediamo come si incastreranno una serie di cose. Magari passiamo dai weekend allo stare insieme in maniera definitiva... chissà: un passo alla volta".

Se tu invece dovessi dirmi pregi e difetti del tuo fidanzato?
“Di pregi ne ha tanti. Io sono davvero molto disordinata, lui è pignolo, ordinato... gli ho fatto diventare la macchina un caos, ma me l'ha perdonata! (ride, ndr) Poi è umile, sincero, il pregio migliore che ha è il saper dare amore alle persone a cui tiene, mette tutto sé stesso nella cose che fa. Anche se qualche difetto ce l’ha... è un po' lunatico, anche se lui sostiene che sia io la lunatica della coppia, è permaloso e anche un tantino troppo geloso di me, ma lo sono anch’io, sono fortunata ad averlo al mio fianco".

Quale è il regalo più bello che ti ha fatto?
“La sua maglia da gioco, che mi ha regalato prima di partire per la Calabria, la sua terra. La metto sempre prima di andare a letto quando é lontano e mi manca”.

C'è qualcosa in particolare che vuoi dirgli attraverso questa intervista? 
"Che sono orgogliosa di lui per l’uomo che é, ma questo lo sa già. Dunque sarà scontato ma voglio solo augurargli di raggiungere i suoi obiettivi, dentro e fuori dal campo perché se lo merita con tutto il cuore".

© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com