Michael Girasole ❤ Carola Mazzucotelli

La rubrica di TC, con le interviste alle compagne dei calciatori in Lega Pro: mogli, compagne e fidanzate si raccontano
22.06.2019 00:00 di Claudia Marrone Twitter:    Vedi letture
© foto di TuttoC.com
Michael Girasole ❤ Carola Mazzucotelli

Michael Girasole, centrocampista classe '89, attualmente in forza al Trapani, club con il quale ha salutato, poco meno di una settimana fa, la Serie C: a termine dei playoff, infatti, per i siciliani è arrivata la promozione in Serie B. Uno dei momenti più belli per un calciatore, il salto di categoria, e un momento che Michael ha diviso con il grande amore della sua vita, la compagna Carola Mazzucotelli, che ai lettori di TuttoC.com racconta la loro storia d’amore.

Riavvolgiamo il nastro... a momenti recenti! Nella carriera di Michael, pensi sia stato sabato scorso il momento piu bello della sua carriera?
“Assolutamente, sabato è stata una serata indimenticabile e tanto sognata... la promozione in Serie B dà un’emozione indescrivibile. Ma oltre alla promozione con il Trapani, per lui rimarrà indelebile anche l’esordio in Serie A con la maglia dell’Atalanta nella stagione 2008-2009, nella partita contro la Juventus".

Ma tu come hai vissuto quel tanto atteso sabato che valeva appunto la possibile, e poi arrivata, promozione in B?
“Più che una giornata, è stata una settimana carica di ansia! (ride, ndr) Dentro di me però avevo solo pensieri positivi, e per fortuna non sono stata smentita”.

E una dedica almeno ti è arrivata? Michael si becca una bella tirata di orecchie...
"No, si è dimenticato! Scherzo! La vittoria l’ha dedicata a me, alla nostra piccola Perla, che assieme a me lo sopporta sempre, e a tutta la sua famiglia”.

Hai detto "sopporta" con la "o", non con la "u"... giusto??? (ridiamo, ndr)
“Esattamente... ma lo supportiamo anche, con la "u" stavolta!”.

A me interessa più con la "o", mi dai l'assist perfetto per chiederti pregi e difetti di Michael!!!
“E' un bravissimo papà, molto paziente e ama far giocare la piccola, con lei è molto dolce... solo con lei! (ride di nuovo, ndr) Ma andiamo anche i difetti, mica ho finito! Guai a toccargli quello che sta mangiando, non te ne darebbe un pezzetto nemmeno se lo supplichi”.

Il cibo è sacro... ma neppure Perla lo convince???
“Come ho detto prima, è un bravissimo papà, passano le ore a giocare, diventa bimbo anche lui! Anche se avrebbe preferito il maschietto, ora si è convertito a trucchi, passeggini e bambolotti... non lo avrà convinto sul cibo, ma sul resto ci è riuscita alla grande!".

Mi sfugge solo un passaggio: è marito o compagno?
“Compagno! Il matrimonio ancora è molto lontano, stiamo bene così al momento".

A ogni modo, hai girato in lungo e largo l'Italia! E' stato complicato?
“A Trapani sono stati due anni stupendi, niente è complicato: anzi è sempre stato un piacere seguirlo, e lo sarà ancora. Sono poi del parere che la famiglia deve essere sempre unita... anche se lui a volte ci vorrebbe mandare via per rilassarsi! (ridiamo, ndr)”.

Che perfido che è! E pensare che te, magari, segui il calcio solo per amore...
“Esatto, me lo devo far piacere! A casa si vedono solo partite di calcio e cartoni animati ormai, anche se comunque confesso che allo stadio mi piace molto andare e fare il tifo!”.

Ma credi che il suo lavoro abbia influito sulla vostra vita di coppia?
“Sicuramente, ma in positivo: viaggiare e conoscere nuovi posti e nuove persone può far solo che bene a una coppia! Siamo fortunati”.

A proposito della vita di coppia... come-dove-quando è nata la vostra storia d'amore?
“Passaparola! (ride, ndr)".

Assolutamente no!
“Ci siamo conosciuti grazie a un amico in comune ben sette anni fa: lui era fidanzato, ma poi non ha saputo resistermi. E adesso siamo qui, con una famiglia e la piccola Perla”.

E' stato Perla il regalo più bello che vie siete fatti?
“Si! Perla è la cosa migliore che potevamo fare: è una bimba stupenda e ci riempie le giornate”.

C'è in qualcosa in particolare che vuoi dire al tuo compagno attraverso questa intervista?
“Gli auguro di essere felice, sempre, e di stare con me tutta la vita!”.

Una cosa te la dico io. Non ti ho chiesto la regola del fuorigioco: sono stata buona, vero?
“La teoria bene, la pratica male male”.

© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com