Sergio Contessa ❤ Alessia Sascia

La rubrica di TC, con le interviste alle compagne dei calciatori in Lega Pro: mogli, compagne e fidanzate si raccontano
04.05.2019 00:00 di Claudia Marrone Twitter:    Vedi letture
© foto di TuttoC.com
Sergio Contessa ❤ Alessia Sascia

Sergio Contessa, difensore classe '90 attualmente in forza alla Feralpisalò, dove è approdato con il mercato di gennaio, per aiutare i gardesani a raggiungere quell'obiettivo che lui stesso raggiunse lo scorso anno: la promozione in Serie B. I playoff per i gardesani sono ormai alle porte, ma non sono l'unico percorso che il giocatore ha in testa, perché la sua vita sta per cambiare, e non per il lavoro, ma grazie alla futura moglie Alessia Sascia, che, tra un preparativo e l'altro (per il matrimonio, ovvio!), ai lettori di TuttoC.com racconta la loro storia d’amore.

Balzo alle origini Alessia! Come, dove e quando vi siete conosciuti te e Sergio?
“Io e Sergio ci conosciamo da tempo, frequentavamo lo stesso liceo, ma finite le scuole l’ho completamente perso di vista, fino all'estate del 2016, quando ci siamo ritrovati. Ha iniziato a corteggiarmi lui, fin quando un giorno, esattamente il 3 luglio, eravamo al mare, nello stesso lido a Porto Cesareo e ha fatto il primo vero passo avanti scrivendomi, su Facebook. Da lì una serie di messaggi e quattro giorni dopo la prima uscita a Ostuni, a bere qualcosa dopo cena. E da li è nata la nostra bellissima storia d’amore, anche se dopo qualche giorno lui è partito in ritiro: per più di 20 giorni siamo stati lontani, ma lo eravamo solo fisicamente, e al suo ritorno tutto è stato bellissimo ed entrambi abbiamo capito che il nostro rapporto dopo solo poco tempo era già forte".

Subito un confronto con il calcio quindi: credo che il lavoro di Sergio abbia influenzato la vostra vita di coppia?
“No, il calcio non ha mai influenzato la nostra vita di coppia, o se l’ha fatto solo positivamente. Anche perché alla fine il 24 giugno ci sposeremo, in Puglia, quindi meglio di così non poteva andare!”.

Ferma, questa è la notizia! Ma la proposta da chi è arrivata?
"La proposta è arrivata da lui, e devo dire che è stata tanto inaspettata. Eravamo in viaggio a Santorini, con una coppia di amici che poi ho scoperto essere "complici" di Sergio... avevamo prenotato questa cena già prima della vacanza, in questo posto meraviglioso, e al momento del primo brindisi ha preso la parola lui: io non ho capito più nulla, l’ho visto in ginocchio e con un anello... è stato il momento più bello della mia vita! Almeno fino ad adesso...”.

E quindi mentre il tuo futuro marito prepara i playoff, tu prepari il matrimonio...
“Non solo, stiamo anche ristrutturando casa! Quest’anno praticamente ho vissuto più in aereo che in una casa!” (ride, ndr).

Quindi tu lo hai sempre seguito?
“Si, lo seguo ovunque, anche questo anno non è stato semplice. Ma una volta passato il matrimonio torneremo alla solita, si fa per dire, routine, e anzi, io mi auguro di concludere i miei studi universitari, e lo auguro anche a Sergio, che da un anno ha intrapreso questo nuovo percorso inscrivendosi all’università”.

Tosta la vita tra calcio, studio e matrimonio!
“Gli studi universitari, però, sono un motivo di ulteriore unione. Come conciliate tutto??? Non lo so!” (ridiamo, ndr).

Quel che c'è di sicuro è che la forza di volontà è tra i pregi di Sergio, giusto? Che avrà però anche dei difetti...
“Sergio ha innumerevoli pregi. E' una persona attenta, premurosa, umile, sincero, dotato di una grandissima intelligenza, corretto fuori e dentro al campo, non farebbe mai del male a nessuno. Io gli dico sempre che ha il cuore di un’altra epoca. Però appunto ci sono dei difetti... e uno in particolare, su cui però stiamo lavorando: è permaloso. Per-ma-lo-so!” (ridiamo di nuovo, ndr).

Va beh dai, non essere fiscale, avete così tante cose in comune...
“Una vita, praticamente! Però a parte gli scherzi, è davvero bello aver trovato un ulteriore punto in comune come l'università, ci confrontiamo molto su questo e abbiamo la possibilità di crescere ancora di più”.

Sul calcio invece vi confrontate?
“Noooooo, sul calcio non ci confrontiamo! Anzi non ci possiamo confrontare, non capisco nulla, al massimo posso dirgli qualche parola di incoraggiamento ma nulla di più! Le uniche cose che ho imparato, o meglio che ha provato a insegnarmi Sergio, sono cosa è una sovrapposizione e il fuorigioco, sul quale stiamo lavorando”.

Dimostra a Sergio che ti stai applicando e spiegaci cosa è il fuorigioco...
“A parole mie! Il fuorigioco avviene quando l’attaccante parte, per andare in porta, prima dell’ultimo difensore della squadra avversaria. Giusto???”.

30 e lode! Adesso puoi parlare con Sergio di calcio, ti autorizziamo noi!
“Finalmente! (ridiamo, ndr) E pensa che prima di intraprendere la storia con Sergio non avevo mai visto una partita, seguivo solo i mondiali, che adoro”.

Adesso invece vai allo stadio?
“Il calcio adesso ha iniziato proprio a piacermi. Allo stadio vado spesso e quando c’è un bel gruppo di ragazze, unito, ci vado ancora più volentieri”.

Visto che vai spesso allo stadio... Sergio ti ha riservato qualche dedica?
"Dediche si, una sola, un bel cuore dopo uno splendido gol quando giocava nel Padova".

Quale pensi sia stato il momento più bello della sua carriera?
"In assoluto, da quando sta con me, la vittoria del campionato lo scorso anno proprio con la maglia del Padova. Sono momenti che anche io non potrò mai dimenticare, ricordi meravigliosi. Una soddisfazione che meritava e merita tanto Sergio: speriamo anche nel prossimo e imminente futuro".

Tra una soddisfazione e l'altra anche qualche regalo: quale quello più bello?
"Mi fa tante sorprese, sa sempre come rendermi felice anche nelle piccole cose, e di regali belli ce ne sono tanti. Ma il più importante in assoluto è l’anello che mi ha regalato per la proposta di matrimonio".

C'è in qualcosa in particolare che vuoi dire al tuo futuro marito attraverso questa intervista?
“Voglio ricordargli che è la parte migliore di me, è il mio orgoglio, il mio vanto più grande. È un uomo che, al giorno d’oggi, penso sia difficile incontrare. Lo amo alla follia”.

© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com
© foto di TuttoC.com