Eziolino allontana il fantasma di Natale. C'è un Gatto tra le Pantere e la B. Turris Champagne: che fila per Pandolfi!

24.12.2020 00:00 di Nicolò Schira Twitter:    Vedi letture
Eziolino allontana il fantasma di Natale. C'è un Gatto tra le Pantere e la B. Turris Champagne: che fila per Pandolfi!
TMW/TuttoC.com

C’è un Gatto tra le Pantere e la Serie B. Detta così può sembrare una barzelletta e in effetti mancano solo il coccodrillo e la aquila reale, per recitare una calabre canzoncina. In realtà però il Gatto in questione di nome fa Massimiliano e indossa la maglia numero 10 del Como. Da ragazzino aveva incantato tutti, vincendo un storico Scudetto Primavera al Chievo. Pronti-via partecipa alla cavalcata da favola del Carpi in A. Tra Vercelli e Pisa però la crescita si ferma tra guai muscolari e squadre che lottano per la salvezza. Situazioni in cui i tecnici preferiscono la clava al fioretto. Tradotto: per i fantasisti di spazio come titolari ben poco. L'anno scorso la ripartenza dal Como in Lega Pro. E il fantasista classe 1995 proprio in riva al Lago ha raggiunto la definitiva maturità dopo anni in chiaroscuro. Sul fatto che Max Gatto avesse qualità non ci sono mai stati dubbi, tuttavia parecchi guai fisici e qualche scelta sbagliata hanno tarpato le ali al mancino di Trebisacce. Quest'anno però finalmente Doramon, come era stato ribattezzato ai tempi del Pisa in onore del celebre Gatto Spaziale dei cartoni animati, si è lasciato alle spalle i problemi del passato e sta facendo la differenza. Gol e giocate da top player che fanno sognare ai lombardi il ritorno in B. Renate permettendo: le Pantere galoppano, infatti, a grande velocità e sono lanciatissime. Merito del grande lavoro dietro la scrivania di Crippa e sul campo del miglior allenatore del girone, Aimo Diana, che da tempo ha dimostrato di meritare un'occasione in cadetteria. Organizzazione e sapienza nel fare calcio come testimoniano i risultati degli ultimi 10 anni, che meriterebbero un grande salto. Gatto però vuole lasciare il suo zampino nella lotta promozione e ha già deciso con una doppietta lo scontro diretto contro i nerazzurri. Eravamo a fine settembre e quel Renate-Como non aveva affatto il profumo della sfida-primato. Tra qualche settimana le cose saranno molto diverse: tra le Pantere e una storica Serie B (sarebbe un'impresa clamorosa ma per quanto visto finora meritata) c'è di un Gatto di mezzo...

Nell’ultima gara del 2020 Eziolino Capuano scaccia i fantasmi che aleggiavano pericolosamente sulla sua panchina dopo la striscia negativa di 7 gare senza vittoria. Il suo Potenza risorge a Monopoli e puntella la panchina del vulcanico tecnico campano. Un successo che allontana, almeno per ora, lo spettro di mister Fun Cool, come era stato ribattezzato ai tempi del Varese: quel Beppe Sannino messo in pre-allarme dal club potetino in caso di scivolone al Veneziani. In fondo con il mercato alle porte c’è tempo e modo di puntellare l’organico e permettere a Capuano di centrare l’ennesima salvezza della carriera. A patto però di non perdere bomber Cianci, esploso in Basilicata e oggetto di diverse attenzioni di mercato...

Sirene che riecheggiano sempre più forti pure per Luca Pandolfi. Una delle rivelazioni della Turris. La matricola terribile del Girone C continua la sua scalata verso i playoff. Obiettivo alla portata come avevamo profetizzato in estate, nonostante il club corallino parlasse giustamente di salvezza. Un gran lavoro del dg Rosario Primicile, tra lui intuizioni vincenti può vantare proprio la pescata della punta classe 1998, destinato a essere un uomo-mercato. Le big di C lo tengono d'occhio: in particolare Bari e Perugia, ma pure dalla B (Vicenza, Cittadella e Pescara) lo stanno monitorando. Presto diventerà papà e chissà che nel 2021 le liete novelle non possano essere pure due. Sognando quella Serie B solo sfiorata con l'Entella. A Torre del Greco dopo un ventennio nell'inferno dei dilettanti sono tornati a volare e vogliono tenersi stretto, almeno fino a giugno, il proprio gioiellino.