Il fatto della settimana - Lega Pro day, una quinta giornata dal 'sapore che fu': tutte in campo, anche se di sabato e non di domenica. Carrarese e Crotone agganciate in vetta da Reggiana e Catanzaro

25.09.2022 00:00 di Valeria Debbia Twitter:    vedi letture
Il fatto della settimana - Lega Pro day, una quinta giornata dal 'sapore che fu': tutte in campo, anche se di sabato e non di domenica. Carrarese e Crotone agganciate in vetta da Reggiana e Catanzaro
TMW/TuttoC.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Andiamo online a poche ore dalla fine della quinta giornata di andata ed è proprio lei che diventa 'il fatto della settimana' che va terminando. E non tanto perché ha lasciato - come capita ogni turno di campionato - gioie e dolori, ma soprattutto perché era da molto tempo che non ci capitava quello che abbiamo definito come un 'Lega Pro day', tutte le sfide giocate nello stesso giorno (al netto di Vicenza-Juventus Next Gen, di cui è stato chiesto il rinvio viste le tante assenze di giocatori impegnati in Nazionale, ben sei). 

Chi scrive organizza settimanalmente il planning delle dirette di redazione e spulciando tra gli archivi ha potuto constatare che era dalla stagione 2020/2021 che non accadeva di avere una sola giornata interamente dedicata alle gare di Serie C. Si capisce perché appare quindi come un fatto un po' fuori dall'ordinario poter mettere in archivio già da stasera questo turno di campionato.

Che, tra l'altro, ha visto anche alcuni eventi particolari come vittorie inaspettate e cadute altrettanto impreviste. Ma andiamo con ordine, partendo dal Girone A: il Padova si è aggiudicato il big match di Pordenone agguantando la vetta proprio ai danni dei ramarri (che però deve condividere con la Feralpisalò). Il Novara prosegue il suo percorso senza sconfitte, andando a vincere in rimonta il derby di Vercelli. Fa piacere vedere appena fuori dal podio due matricole: il Sangiuliano che ha fatto suo il derby in casa della Pro Sesto e l'Arzignano che come il Novara non ha alcuna intenzione di incrementare la casella dei ko e per questo è riuscita a pareggiare in rimonta sul campo della Pergolettese. Prosegue, invece, l'astinenza dai tre punti di Piacenza ed AlbinoLeffe: le due chiudono sul 2-2. Ma anche della Triestina (pari in casa del Trento, otto minuti per il botta e risposta) e della Virtus Verona (è stata lei la vittima dei già citati Leoni del Garda). Inizia bene l'avventura di Foschi a Lecco: 3-0 al Mantova (con Corrent che invece traballa). Chiude l'1-1 del derby lombardo Pro Patria-Renate.

Nel Girone B fa parecchio rumore il tonfo della Carrarese, soprattutto perché arriva in casa dell'Alessandria che conquista così il suo primo successo stagionale. Gli azzurri si fanno agganciare dalla Reggiana, alla terza vittoria di fila (2-0 al San Donato Tavarnelle). Imbattibili Siena e Gubbio, anche se toscani e umbri non vanno oltre il pari ad occhiali: i primi sul campo dell'Olbia e i secondi in casa contro la Virtus Entella. In ripresa l'Ancona che cala il tris nel derby di Pesaro. Altro derby ad Imola e seconda vittoria di fila per il Fiorenzuola che condanna i rossoblù alle retrovie. A quota zero nella casella successi continuano a persistere Pontedera (pari a poco più di dieci minuti dal termine in casa di un sempre più traballante Cesena), la matricola Recanatese (che soccombe in casa ad un'altra matricola, la Torres) e l'Aquila Montevarchi (che riprende per il rotto della cuffia la Fermana, che aveva ribaltato l'iniziale svantaggio). Chiude il successo della Lucchese sul Rimini.

Nel Girone C il Catanzaro aggancia in vetta il Crotone grazie al rotondo successo sul Messina (coi biancoscudati che non hanno ancora agguantato la vittoria in queste prime cinque giornate). Niente punteggio pieno per i pitagorici che chiudono sul pari la trasferta di Potenza (cinque X su cinque per i lucani). Recupera terreno il Pescara, che cala addirittura il poker sul campo di un Foggia in crisi. Primo (e pesante) ko per la Turris: la matricola Giugliano cala anch'essa un importante poker. La squadra di Torre del Greco viene quindi agganciata dalla Juve Stabia, che però non va oltre il pari ad occhiali contro la Viterbese, cui manca ancora la prima gioia stagionale così come manca alla Fidelis Andria (1-1 in casa contro il Picerno). Bene il Monopoli che fa suo il derby contro l'Audace Cerignola. Male l'Avellino che cade in casa del Latina. Chiude il tris della Gelbison ai danni del Taranto e il ritorno alla vittoria del Monterosi contro la Virtus Francavilla.