IL PROTAGONISTA DELLA SETTIMANA - SALVATORE SULLO, L'UOMO CHE NON TI ASPETTI PER LA PANCHINA DEL PADOVA

23.06.2019 00:00 di Marco Pieracci   Vedi letture
Salvatore Sullo
© foto di Federico De Luca
Salvatore Sullo

In principio fu Mauro Zironelli, poi Massimo Pavanel e Vincenzo Italiano, senza dimenticare la suggestione Andrea Mandorlini ed invece alla fine il Padova della nuova proprietà Oughourlian per la panchina ha scelto Salvatore Sullo, debuttante assoluto senza trascorsi da tecnico di prima squadra. Una mossa a sorpresa che ha spiazzato davvero tutti motivata così nella conferenza stampa di presentazione dal Ds biancoscudato Sean Sogliano: "Quando mi sono confrontato con la proprietà c’erano due soluzioni. Fossimo stati in B Mandorlini lo avrei preso subito, per questa categoria abbiamo deciso di prendere un allenatore emergente. Abbiamo scelto una persona e un allenatore che abbia voglia di emergere". E di voglia di emergere, scrollandosi di dosso l'etichetta di vice di Giampiero Ventura (seguito fedelmente nelle esperienze con Bari, Torino, Italia e Chievo), Sullo ne ha davvero tanta: "Non mi offendo se si dice che sono una scommessa - ha dichiarato non senza aver ringraziato prima il suo mentore - non posso che andare sul campo e cercare di dimostrare quello che valgo". La sfida che lo attende è elettrizzante: riportare il Padova in B, dopo un solo anno, non sarà una missione semplice anche se la società sembra intenzionata ad allestire una rosa decisamente competitiva per tentare la risalita immediata. Sempre che non si concretizzi la difficile ipotesi di un ripescaggio. "Il ripescaggio? Spero di no, altrimenti il direttore ha detto che prende Mandorlini" ha commentato con un pizzico di sana autoironia Sullo.