Tre storie della prima giornata di questa Serie C: gli esordi da sogno di Sangiuliano e Giugliano lontano da casa e la tripletta di Rocco Costantino

06.09.2022 00:00 di Dario Lo Cascio Twitter:    vedi letture
Tre storie della prima giornata di questa Serie C: gli esordi da sogno di Sangiuliano e Giugliano lontano da casa e la tripletta di Rocco Costantino
© foto di TC

Sì, è tutto vero, la Serie C è ricominciata. E, senza aver paura di sbagliare, possiamo ben dire che come prima giornata non è stata niente male. Ce ne sarebbe di episodi da analizzare, ma in particolare ci sono piaciute tre storie. Due molto simili tra di loro. 

Sangiuliano City e Giugliano - nomi assonanti, un caso? - esordivano in Serie C. E come ogni "prima" un po' di emozione non può mancare. Ma se viene tradotta in maniera positiva, può essere subito festa. E così i gialloverdi sabato si sono regalati un pomeriggio eccezionale prima, pauroso in mezzo e, nuovamente, da sogno alla fine. Due gol per tempo, con in mezzo il momentaneo recupero del Mantova, e prima vittoria tra i professionisti. Quasi incredibile per una realtà, quella della provincia milanese, che fino a tre anni fa militava in Prima Categoria. Eppure eccoli lì, con un'identità solida, forte, con un tecnico al quale il club ha voluto dare fiducia dopo la calvalcata in Serie D. 

Una storia simile è avvenuta a diverse centinaia di chilometri di distanza. Il Giugliano infatti allo stesso modo si affacciava alla Serie C e lo faceva contro la Viterbese, anche qui un avversario ostico, che la categoria la conosce bene. Eppure vuoi l'entusiasmo, il sempreverde bomber Piovaccari, la sfrontatezza dei giovani e la sapienza di mister Raffaele Di Napoli, è arrivato un successo per 2-0 che non può non lasciare contenti i tifosi gialloblu. Ma, come quelli del Sangiuliano, purtroppo lontani da casa. Sì, perché entrambe le vittorie purtroppo sono arrivate in una città diversa: il Sangiuliano a Seregno, il Giugliano ad Avellino. Con la speranza che presto si possa ripetere per entrambe questa gioia più vicino alla propria casa. 

Chiudiamo con un plauso a un bomber che negli ultimi mesi ha trovato - e se lo merita - una splendida dimensione. Rocco Costantino ha realizzato la prima tripletta del torneo, facendo volare il Monterosi e schiantando il Cerignola. Dopo un 2020 senza mai segnare, è arrivata una positiva parentesi di vercelli. Ma un anno fa la chiamata del Monterosi è stata la svolta: 13 gol nello scorso torneo, saltando ben 12 gare di campionato. E adesso si inizia con altre tre. Un capitano e un punto di riferimento. Ah, peccato che anche il Monterosi questa vittoria l'abbia ottenuta a Pontedera...