INTERVISTA TC - Cardone: "Vicenza al top, Sudtirol mina vagante

19.11.2019 19:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
Giuseppe Cardone
© foto di Federico De Luca
Giuseppe Cardone

L'ex difensore Giuseppe Cardone ha parlato ai microfoni di TuttoC.com della situazione nel girone B, soffermandosi su alcune squadre del suo passato e non solo.

Partiamo dal SudTirol di un tecnico come Stefano Vecchi che conosci molto bene...
"Stefano è un grandissimo lavoratore e ha trovato un ambiente che lo segue. Questo è importante perchè riesce a trasmettere alla squadra la sua voglia di lavorare: è una squadra che non è stata costruita per vincere il campionato come altre però credo che possa diventare la mina vagante del girone B".

Anche oggi sono saltate due panchina in una Serie C sempre più in difficoltà...
"Quest'anno al monento ci sono stati meno esoneri. Nelle situazioni di difficoltà quello che paga è sempre l'allenatore, soprattutto in Lega Pro gli allenatori saltano come i pop corn".

Cosa pensi del momento del Vicenza?
"E' in testa al campionato. si trova lì dove dovrebbe essere, sta rispettando i pronostici. Davanti stanno andando a ritmi vertiginosi. Padova, Vicenza, Feralpisalò sono squadre attrezzate per vincere. Il Vicenza è un gradino sopra ed ha anche il vantaggio derivante dalla spinta del pubblico. E in tanti campi giocano in casa anche se sono in trasferta".

E di quello del Piacenza? 
"Parliamo di una realtà consolidata che negli ultimi anni si gioca sempre il posto nei playoff. La sua dimensione è quella. Ha fatto un grande exploit vincendo contro il Vicenza poi ha fatto una serie di di pareggi però è una squadra tosta e ai playoff ci andrà".

Dove può arrivare invece il Cesena?
"Sta attraversando un buon momento, non è partita per vincere il campionato ma per assestarsi dopo le precedenti vicende societarie. Serve pazienza anche se è una piazza importante dove non è facile averla. Credo che possa stare a ridosso della zona playoff o comunque sopra la zona salvezza. Non di più almeno per questo anno".