INTERVISTA TC - De Vito: "Monza già al al lavoro per la B"

15.01.2020 15:30 di Raffaella Bon   Vedi letture
© foto di Federico De Luca
INTERVISTA TC - De Vito: "Monza già al al lavoro per la B"

Per analizzare la sessione di calciomercato invernale che sta entrando nel vivo i microfoni di TuttoC.com hanno intervistato l'agente Giovanni De Vito.

Come è vissuto questo periodo da un'agente?
"Durante il calciomercato, soprattutto quello invernale perchè dura meno, dobbiamo essere reperibili 24 ore su 24 perchè da un momento all'altro può incastrarsi una situazione o chiudersi una operazione aperta da tanti giorni. Si fanno tante chiacchiere, tante strategie senza sapere mai quando si possono definire. Per noi è un periodo di grande attenzione e stress da un lato".

Chi si muoverà meglio nel girone A?
"Il Monza. Può sembrare strano visto che gode di un ampio vantaggio ma credo che facciano bene perchè vogliono preparare già l'ossatura per la B. L'operazione Morosini può sembrare strana ma è comunque molto intelligente perchè inserisce in un contesto collaudato un giocatore che a me ha impressionato quando sono andato a vederlo e può far bene in categoria superiore. In questo modo chiuderà la pratica già in Primavera. Tutto va in quella direzione"

E negli altri gironi?
"La lotta al vertice è più equilibrata: nel B vedo favorito il Vicenza che ha una squadra importante e andrà a puntellare meglio delle altre la rosa. Non so se sarà Ardemagni ma prenderanno sicuramente un attaccante in grado di fare la differenza mentre nel girone C la Reggina deve stare molto attenta perchè Bari e Ternana faranno un ottimo mercato andare a prenderla".

Quanto può incidere il mercato sulla seconda parte di stagione?
"Il mercato può modificare le dinamiche sia nelle zone alte che in quelle basse. Il girone di ritorno è un altro campionato. Non esistono giochi già fatti. Ce lo dimostra la storia degli ultimi anni. 

Come si sta trovando a Rimini suo fratello Marco?
"Molto bene. Ha trovato una società organizzata guidata da un presidente che è una persona semplice, corretta, che sta rispettando puntualmente tutti gli impegni e per chi viene da una esperienza come era quella di Lucca è un vantaggio. C'è un direttore sportivo molto competente che sa di calcio ed è molto bravo nella gestione del gruppo e un allenatore importante per la categoria come Colella, dal quale impara qualcosa ogni giorno. Adesso è concentrato perchè servirà un grande girone di ritorno per raggiungere la salvezza".